Utente 387XXX
Buongiorno, avrei bisogno di un consiglio per mia madre. Ha avuto una trombo embolia polmonare a fine maggio, probabilmente dovuta alla cattiva circolazione degli arti inferiori, ma dall'ecodoppler non è risultato niente di significativo e ora è trattata con anticoagulanti che dovrà prendere per un anno.
Questo venerdì si è verificata una piccola ulcera nella vena all'altezza della caviglia, il sangue è uscito a zampilli e non riusciva a fermarlo a causa degli anticolagulanti, Dopo aver (per molto tempo) tamponato e stretto fortemente la gamba è riuscita a fermare l'emorragia. Si è rivolta poi al medico di famiglia che le ha detto che non è possibile fare nulla, o smette i farmaci o si può verificare nuovamente, l'ha inoltre rimproverata di aver stretto troppo la gamba, ma lei non riusciva a fermare il sangue in altro modo.
Mia madre vorrebbe un consiglio su come è meglio intervenire qualora si riverificasse, anche perché ora le è rimasta una bollicina scura che teme potrebbe staccarsi.
Purtroppo io vivo molto lontano da lei che quindi è sola, e mi chiedo se è possibile aiutarla in qualche modo. Vi ringrazio anticipamente.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
in presenza di una varicorragia (sanguinamento da una varice) la prima misura da mettere in atto è quella di assumere la posizione supina (distesa) e sollevare l'arto. Ogni movimento aumenta il sanguinamento, mentre il sollevamento dell'arto riduce o azzera la pressione nella vena interrotta.
Una compressione va poi posizionata sulla lesione di continuo sede del sanguinamento e NON sull'arto, dove ha effetto controproducente per ostacolo al deflusso venoso.
Va poi con calma applicata una fasciatura elastocompressiva possibilmente ad opera di personale esperto.
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio tanto Dr. Piscitelli della tempestiva risposta e la ringrazia anche mia madre alla quale ho appena telefonato per comunicarle le sue indicazioni. Per ora la saluto cordialmente.