Utente 387XXX
Salve, mia mamma operata alle valvole cardiache, protesi meccaniche per aorta e mitralica. Assume anticoagulante. Sono circa 22 anni.. x fortuna va tutto bene, a parte qualche trombosi x sospensione terapia x estrazione denti, ed un altro episodio di coagulazione x inr troppo basso. Cerca di mantenere un valore che va da 2.5 a 3.5, ma spesso il valore sale e scende oltre arrivando anche a 4.5 .chiedevo per tanto. ..
cos' è che influenza tanto l inr.. alimentazione? ? Quale cibo?? Oppure cosa in particolare???

Grazie mille.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sono certo che avranno consigliato a sua madre di NON mangiare verdure specie a foglia larga, vero?
In realtà andrebbe consigliato a queste persone di NON modificare le proprie abitudini alimentari proprio per evitare eccessivi aumenti dell INR.
Il coumadin è un inibitore della vit K e pertanto ovviamente più vit K si assume con la dieta, maggiore sarà la necessità del dosaggio del farmaco.
Ma questo non rappresenta un problema.
L introduzione di dosi costanti di vit K con la dieta permetteranno al medico che le dosa il Coumadin di essere molto più libero, ed eviterà valori di INR così elevati.
Faccia mangiare a sua madre verdure a volontà , possibilmente più o meno lo stesso dosaggio quotidiano o settimanale. Avrà bisogno ovviamente di dosi leggermente maggiori di coumadin, ma questo non rappresenta certo un problema.
Arrivederxi
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Salve DR., Quindi mi perdoni, le verdure fanno sì che il valore INR, tende a scendere x capirci verso il 2 e quindi sangue più "denso" giusto?
Poi un'altra cosa, se il coumadin inibisce la vit k, con l'assunzione di questa perchè occorre ancora più farmaco? dovrebbe essere il contrario?? mi scusi!!
Grazie infinite x la spiegazione che mi darà.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Esattamente, la vit K, elaborata dal fegato, tende a far mantenere l' INR piu' basso, favorendo la coagulazione. Il Coumadin e' un inibitore della Vit.K e pertanto lo rende "piu fluido" per intendersi.
Quindi se assume piu' verdure e quindi piu' vit. K occorrono dosi maggiori di Coumadin.
La costante assunzione di vit. K tuttavia previene che l' INR si alzi eccessivamente verso lavori rischiosi per l'emorragia.
Si tratta solo di trovare l'equilibrio tra vit. K ingerita ed antagonsita della VitK, e cioe' il Coumadin

E' un po' simile al diabetico che fa insulina: non si dice al diabetico di NON mangiare carboidrati e zuccheri, ma di mangiarne piu' o meno la stessa quuantita' tutti i giorni, cosi' si puo' trovare un dosaggio equilibrato dell'insulina senza il rischio di andare in ipoglicemia..

Arrivederci