Utente 962XXX
Ho 48 anni sono iperteso da circa 3 anni; ex fumatore (smesso da 9 anni); Terapia da circa un anno Tareg 160mg Zanedip 20 mg; attuale pressione 140/95 appena alzato e 135/90 durante il giorno; ECG Holter numerosissime exstrasistoli isolate e ben distribuite nell'arco della giornata;
Iniziato terapia con Atenololo 50 mg e Tareg 160mg...dopo tre giorni noto un calo sui battiti cardiaci ma le extrasistoli persistono, la pressione e' 135/85, i battiti da 90/80 son scesi a 65/55.

1) e' l'Atenololo efficace contro le extrasistoli ?
2) mi fa paura la riduzione immediata dei battiti cardiaci, potrei ridurre la dose se i battiti calano troppo ?
3) perche' dopo un anno con lo Zanedip le extrasistoli non sono diminuite ?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Il betabloccante è il responsabile della diminuzione della frequenza cardiaca.
Per quanto riguarda le extra lo zanedip non ha nessuna azione, il bb un pochino si.
[#2] dopo  
Utente 962XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per la risposta...ma posso sperare ad un abbassamento delle extrasistoli con il betabloccante ?
Cosa si rischia con numerossime exstrasistoli sopraventricolari ?
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Il bb non è proprio il farmaco ideale per le extra, ma sicuramente di tutti gli antipertensivi è il piu' efficace in questo senso.
Le extra sopraventricolari sono generalmente innocue.
Saluti, Ugo
[#4] dopo  
Utente 962XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per le informazioni, adesso sono piu' tranquillo seguiro' la cura prescrittami dal mio medico. Saluti da Alessandro.