Utente 387XXX
gentili dottori,
sono un ragazzo di 25 anni. purtroppo nonostante abbia quest'età, fisicamente mi sento "vecchio".
Da qualche anno mi capita che il polso destro sia in alcune occasioni bloccato, come se mano ed avambraccio fossero un tutt'uno. Forzando con la mano sinistra sento proprio un rumore secco, dopodiché riacquista la normale funzionalità. Inoltre a differenza del polso sinistro quando lo ruoto non sento un movimento fluido ma un continuo di scatti, accompagnati spesso da scrocchi.
Avendo nell'insieme tutte le articolazioni del corpo rumorose, non avevo mai dato peso a tali fenomeni.
Ultimamente ho iniziato ad eseguire un esercizio fisico, le trazioni alla sbarra dove afferro una sbarra con le mani e sollevo il corpo. Succede che mentre eseguo l'esercizio, sento "tirare" dito medio della mano destra che si indolenzisce e quasi si addormenta nella zona della seconda falange, sensazione simile all'anestesia dal dentista. Tale indolenzimento permane per ore.

E' possibile sia sindrome del tunnel carpale?
Sono veramente in pensiero, perché anche facendo una attività fisica moderatissima, risento di tutti i problemi possibili alle ossa e alle articolazioni.
Ho chiesto un consulto ad uno specialista per le ginocchia e mi ha diagnosticato una condropatia, e ha aggiunto che il fatto che scrocchiano in continuazione sia fiosiologico.
Sono spaventatissimo perché ho paura di avere qualche malattia come artrosi o peggio artrite rematoide.
Grazie .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

dai sintomi, escluderei un'artrite reumatoide.

Il quadro clinico va approfondito con esami mirati (ad esempio una risonanza magnetica del polso), seguita da una nuova valutazione specialistica.

Non credo ci sia una Sindrome del Tunnel Carpale: dovrebbe avere formicolio o addormentamento a pollice, indice e medio, soprattutto durante le ore notturne.

Buona giornata.