Utente 268XXX
Salve, da parecchio tempo quando subisco una forte emozione (come può essere una semplice arrabbiatura, una discussione accesa, il credere di aver perso il portafogli, ecc., ma anche magari una accelerazione di passo nella convinzione di perdere il treno), avverto una "discontinuità" del battito cardiaco, come se andasse a rilento e poi di corsa di nuovo e, subito dopo questo evento, avverto nella zona superiore sinistra della spalla, proprio a ridosso del pettorale sinistro un certo "risentimento", che non è un dolore, ma appunto quasi un senso di oppressione, che talvolta si irrora anche a spalla gomito e, non perchè forse ho letto in merito qualcosa, anche leggermente al polso sinistro. Dopo tanto ho deciso, parlandone al medico di base, di eseguire l'ECG da sforzo cicloergometro; prenoto presso la Asl, tempi biblici di attesa e deciso di rivolgermi alla struttura privata, la quale mi propone 2 varianti di questo esame, quello con cicloergometro e quello con pedana. Mi chiedo come mai queste due varianti sul tema; quale può essere il "migliore" per una corretta diagnosi? Vorrei un Vostro parere in merito sia ai sintomi della mia patologia (?) che alla tipologia dell'esame. In fiduciosa attesa, Vi porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L,accuratezza della prova da sforzo su cicloergometro o pedana è sovrapponibile.
Uno dei due va benissimo
Arrivederci