Utente 387XXX
Ho 44 anni. Faccio nuoto 3 volte a settimana e soprattutto a rana. Premetto che negli anni precedenti non nuotavo costantemente, facevo perlopiù camminate e un lavoro "molto sportivo" dove alzavo pesi, mi piegavo spesso, ecc., ma non ho mai avuto problemi. Ho deciso di dedicarmi di nuovo al nuoto essendo rimasta a casa dal lavoro, per evitare di stare ferma, ed ho iniziato circa due mesi fa.
Tutto bene sino a circa 15/20 giorni fa, quando ho iniziato a sentire un dolore al ginocchio quando mi piegavo e mi rialzavo e quando iniziavo a nuotare a rana, ma poi passava. Ho ignorato la cosa perché non mi faceva male sempre, solo se mi piegavo a carico. Adesso invece mi fa male la parte interna anche piegandolo a scarico, quando sono a letto o seduta, cioè tutte le volte che lo muovo e camminando. Se rimango ferma non mi fa assolutamente male. Sento dolore con la pressione, cioè se lo tocco e solo sulla parte interna, non dietro e nemmeno davanti. Il dolore è molto fastidioso nei piegamenti, tanto che non riesco a tenere piegato il ginocchio e dopo averlo "rilasciato" il dolore permane per un po' anche a ginocchio fermo. Mentre nella camminata si sopporta abbastanza bene. Non è gonfio, né caldo. Può essere dovuto a una mancanza di riscaldamento prima di entrare in piscina? io però non vedo nessuno fare "riscaldamento" prima di entrare a nuotare. O al fatto che ho nuotato troppo a rana? io pensavo che nuotare fosse meno traumatico per le articolazioni, io ho avuto problemi al ginocchio solo con la corsa, che ora evito. Ed allora, le radiografie non avevano portato a nulla, ho solo smesso di correre e il dolore con il tempo è passato. Al momento sto applicando del ghiaccio, per mezzora due volte al giorno, forse dovrei applicarlo più spesso? E uso Voltaren più volte al giorno. Volevo sapere se ho scelto il tipo di anti infiammatorio giusto e quanto tempo ci vuole per vedere dei risultati, 1 settimana? 15 giorni? Nel caso il dolore non mi dovesse passare o dovesse aumentare mi rivolgerò ad uno specialista, ma nel frattempo vorrei un consiglio da voi, grazie.
PS Avevo postato questa domanda su medicina dello sport ma mi hanno detto di postare su ortopedia... grazie di nuovo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Simona Rossetti
24% attività
12% attualità
0% socialità
SILVI (TE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Le patologie che riguardano la parte interna del ginocchio sono molteplici , lesioni meniscali, cartilaginee, tendiniti della zampa d'oca e borsiti, dei legamenti collaterali etc.. e purtroppo solo una visita specialistica ed un eventuale esame di RMN possono evidenziarlo.. nel frattempo la terapia che ha intrapreso è corretta, ghiaccio, pomate locali e la sospensione della rana potrebbero migliorare la sintomatologia.
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Grazie. in effetti seguendo questa terapia il dolore era scomparso totalmente, ma poi riprendendo il nuoto è tornato, in forma minore, e solo quando nuoto. Forse l'ho interrotta troppo presto (appena è cessato il dolore) e ho ripreso troppo presto a nuotare. Adesso la rifarò per un'altra settimana, poi se vedo che il disturbo mentre nuoto persiste, mi rivolgerò ad un ortopedico. La saluto cordialmente e di nuovo grazie per le indicazioni.