Utente 359XXX
gentili dottori

un mese fa ho iniziato ad avere un dolore al piede destro,inizialmente ho pensato fosse una tendinite e si e' risolta con l'assunzione di qualche dose di antifiammatorio

ora da alcuni giorni il dolore si e' ripresentato e il piede,in particolare la zona della caviglia si e' gonfiata,e il dolore e' abbastanza forte.si sta irradiando al polpaccio.

oggi sono andato dal medico di famiglia che sospetta una tromboflebite.mi ha detto di fare urgentemente un ecocolordopler arterioso e venoso degli arti inferiori.

domani faro' l'accertamento,ma sono davvero spaventatissimo.sto leggendo cose incredibili su internet,rischio di perdere la gamba?ho tutto il sangue alla testa e non capisco niente.non fumo e sono pure dimagrito di venti chili negli ultimi 6 mesi,non capisco come si sia potuto formare questo trombo.

la presenza di un trombo all'arto inferiore causa sempre danni irrimediabili?
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la Sua condizione richiede innanzitutto una diagnosi che allo stato attuale non è per nulla definita; esegua quindi con serenità l'ecocolordoppler e ci metta al corrente, se ritiene, dell'esito.
[#2] dopo  
359570

dal 2015
grazie dottore

questo e' il referto:

Arto dx:vena femorale comune pervia,continente,con normale calibro,lume completamente anecogeno e compressibile dal trasduttore ecografico
normali le vene femorali superficiale e profonda
vena poplita duplice.il vaso mediale presenta lume parzialmente occupato da formazioni trombotiche ad ecostruttura disomogenea,prevalentemente iperecogena.dello spessore di 5mm (durante compressione)nel segmento sotto ed infrarticolare.il lume libero e' sottile,periferisco e l'estremita' del processo trombotico e' rilevabile al terzo inferiore della gamba,a livello delle vene tibiali posteriore che non presentano flusso ematico spontaneo o attivato.normali le vene gemellari e le surali.giunzione safeno femorale pervia,continente
normale diametro e continenza del tronco delle vene safene interna ed esterna

conclusioni: trombosi popliteo-tibiale destra

come ho fatto ad avere una trombosi a quasi 29 anni non lo so proprio.
non fumo,non ho subito interventi chirurgici,non sono allettato,non ho avuto traumi o storte.davvero non lo so.

da ieri sto iniziando eparina clexane 4000

orientativamente cosa di deduce da questo referrto?

grazie
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
Lei ha una trombosi venosa profonda. È opportuno che sia controllato da un Chirurgo Vascolare per identificare la causa (l'obesità è gia condizione importante) e pet istituire il trattamento più adeguato che consiste fondamentalmente in amticoagulanti a dosaggio adeguato e specifica elastocompressione (calza elastica)
[#4] dopo  
359570

dal 2015
dottore grazie,il problema e' proprio questo.io negli ultimi 6 mesi sono dimagrito di ben 20 kg,secondo lei il problema puo' essere nato gia' allora o e' un problema nato di recente?
grazie