Utente 273XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 23 anni e un mese e mezzo fa, in una serata ho abusato di cocaina (assunta via naso), insieme a birre e tante sigarette... Da quel giorno fino ad oggi ho sempre dei sintomi: all'inizio avevo spesso fitte al petto destro e sinistro, Poi dolori intercostali, a volte fastidi al torace, a volte mi si indolenzisce la parte destra del petto + ascella, ma dopo 3 giorni passa, ho avuto anche bruciori al petto destro, disturbi alla schiena, formicolio alle mani, continuo ad avere il linfonodo del collo gonfio dopo 15 giorni... Certi sintomi li ho anche tutti i giorni come i dolori intercostali o disturbi tipo fitte, tutto questo sempre a riposo.. Mi è capitato durante uno sforzo di sentire fastidio e dolore al petto sinistro e poi fermandomi è passato... Possibile che sia l'angina prinzmetal? (La forma rara causata dalla cocaina). Non vorrei fare delle diagnosi visto che non sono un medico e non ho questa presunzione... Però questi disturbi non cessano e sono depressi a causa di questa situazione. Premetto che non sono un tossicodipendente, è stata solo quella sera che ho abusato, non sono un consumatore abituale e spero di non ricevere consigli di tipo morale. Sono andato da un cardiologo proprio oggi ma mi ha fatto l'elettrocardiogramma a riposo e dice che il cuore è a posto e per fortuna non ho subito niente.. Ma io so che l'angina è possibile escluderla solo con quello sotto sforzo.. Se vuole posso postargli qui i risultati dell'elettro... Tra l'altro il cardiologo dice che è tutto mentale, ma io sono sicuro di no, visto che i sintomi li ho da quando ho avuto quell'avventura disgrazia. Rimango in attesa di una risposta e la ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
.... probabilmente sono i suoi sensi di colpa che portano la sua mente a focalizzarsi su fastidi banali ai quali prima non dava importanza....concordo quindi con quanto asserito dal suo cardiologo e lei farebbe bene a non ripetere l'errore già commesso. Se il problema continua dovrà rivolgersi a un bravo psicologo.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore grazie per la risposta. ma secondo lei non è possibile ammalarsi di angina dopo un uso prolungato di cocaina? Dopo l'uso sono stato male fisicamente a livello del torace e petto e siccome dopo un mese e mezzo continuano, (li ho avuti quasi tutti i giorni e sembra che non riesca a stare bene come prima) do la colpa alla droga.. Dall'elettrocardiogramma a riposo è possibile vedere se ci sono anomalie o danni? Ho intenzione di fare quello sotto sforzo per togliermi i dubbi, però sono molto pessimista, non riesco a spiegarmi questi fastidi insopportabili che non ho mai avuto prima.