Utente 827XXX
Scrivo qui perchè non saprei in quale categoria inquadrare bene la mia situazione, che probabilmente è più un disordine psicologico che altro. Comunque sia, presento il mio caso. Ho 20 anni ed un lieve prognatismo mandibolare corretto (con scarsi risultati) tramite molti anni di ortodonzia. Ultimamente il lieve difetto estetico che ne deriva, che prima non mi provocava alcun problema, è diventato l'oggetto di una mia vera e propria fissazione mentale: non sopporto di vedere la mia faccia allo specchio, da cui mi deriva un'impressione sommamente sgradevole, mi vergogno di sorridere e riconduco qualsiasi mio altro problema relazionale e psicologico a questo difetto. Pertanto vagheggio quotidianamente il giorno in cui finalmente potrò, con l'aiuto della chirurgia plastica, a ritrovare la mia perduta armonia interiore ed esteriore, anche se sono consapevole che così non può essere. Vorrei precisare la mia situazione dicendo che ormai da più di un anno non ho rapporti sociali importanti e trovo molti problemi nel relazionarmi per via di questa ed altre piccole turbe mentali, che, per quanto abbia imparato goffamente a nascondere (non troppo, temo), mi impediscono di apparire completamente normale agli altri. Vorrei in questa sede sapere se l'intervento è possibile, anche se non necessario, i costi e le ripercussioni fisiche e psicologiche a cui dovrei andare incontro. Ringrazio per la cortese attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Premetto che l'intervento per prognatismo mandibolare è assolutamente possibile, diffuso e con buoni risultati estetici. Prevede però una fase preliminare ed una di rifinitura con l'apparecchio fisso:si tratta quindi di un intervento combinato ortodontico-chirurgico.
Tuttavia, dato che lei stesso ha sottolineato i problemi psicologici che sono anche indipendenti da questo problema estetico, le consiglierei di affrontare in primo luogo tali problemi rivolgendosi senza indugi ad uno psicologo o ad un medico psichiatra ( la differenza forse non è ben chiara a tutti, ma il secondo ha anche la possibilità di prescrivere farmaci qualora siano opportuni) della sua città. Questo per ritrovare il suo benessere psicologico e anche per evitare che i risultati estetici di un eventuale trattamento chirurgico non le risultino, al contrario del desiderato, poco accettabili.
[#2] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta, ma già ci vado da uno psicoterapeuta che mi somministra antidepressivi della classe degli SRI, con risultati modesti.
[#3] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Valuti allora con un ortodontista e parlandone anche con il suo psicoterapeuta le possibilità di cura per il suo caso.
Generalmente i risultati estetici dei trattamenti ortodontico-chirurgici delle terze classi sono soddisfacenti per i pazienti
[#4] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile giovane,
la correzone estetica del prognatismo è generalmente eseguita dopo la correzione funzionale, quando il risultato di quest'ultima non è soddisfacente. Esistono comunque situazioni cliniche in cui è possibile eseguire l'intervento in prima istanza, che devono però essere ben valutate dal chirurgo plastico.
Distinti saluti
Dott. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
http://www.claudiobernardi.it