Utente 327XXX
Cari Dottori,
Mi rivolgo a voi in quanto vivendo all'estero non sempre riesco a farmi consultare da un medico italiano. Ho 43 anni. Stato di forma ottimo. Purtroppo essendo un assiduo frequentatore di palestra e sport con i traumi ci vivo. Normalmente sono sempre piccoli (mai cose serie) che si risolvono con un po' di riposo.
Due mesi fà purtroppo dopo un intensa attività sportiva il bicipite femorale SX all'altezza delle ginocchia sul lato esterno si è infiammato. Inizialmente (come sempre) ho pensato ad un infiammazione temporanea. Ho assunto del Diclofenak per una settimana ma senza alcun risultato evidente. Così mi sono recato dal primo traumatologo che mi ha diagnosticato una tendinite e prescritto 5 sedute magnitolaser, + diklofenak in gel 3 volte al dì. Passa un alta settimana ma nulla. Mi reco da un secondo traumatologo, il quale mi diagnostica anche lui la tendinite, 10 magnitolaser + 10 elettrofresi con ampule di gidrocortisone + 5minuti di stretching ogni giorno sui bicipiti femorali. Anche qui, nessun risultato evidente, a parte che mi hanno fatto la gamba allo spiedo durante le sedute di elettroforesi. Così sono andato da un ortopedico che cura (dicono) gli atleti professionisti. Mi ha subito visto con una ecografia, mi ha diagnosticato una tendinite, ma mi ha chiesto di fare dei raggi X con sistema 1,5 Tesla, poiché secondo il suo parere con gli altri sistemi si vede meno. Non ho ancora fatto i raggi X, ma mi ha subito comunicato che la cura prevederà la shock terapia (mediante onde d'urto) + il PRP del sangue centrifugato e poi reiniettato sulla parte infiammata. Volevo sapere se foste gentili e trovaste il tempo di rispondermi:
Shock terapia e PRP vi sembrano soluzioni adeguate per la tendinite?
Quì non esiste la TECAR, qualcuno (in parole semplici) potrebbe spiegarmi la differenza tra la TECAR e la SHOCK Terapy? E magari sapere cosa sarebbe meglio?
Al limite potrei pensare a qualche altra soluzione.
Grazie mille a tutti e scusate per il disturbo.
[#1] dopo  
Dr. Matteo Bianchi
24% attività
4% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2000
premesso che è necessario visitarla per darle indicazioni, siccome però la diagnosi di tendinite fatta dai 3 colleghi mi sembra acclarata e alla luce dell'insuccesso delle terapie consigliate eseguirei una RMN della coscia per studiarla in modo più approfondito; solo successivamente e visitandola di nuovo mi sentirei di suggerirle altre terapie;

buon ferragosto!
[#2] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Gent.le Dr. Bianchi. Le chiedo scusa del ritardo sulla risposta, ma cambiando indirizzo elettronico non ho ricevuto la notifica dell'avvenuta risposta. Il problema si è risolto.
Grazie ancora per la risposta e mi scuso ancora per non averla ringraziata.