Utente 388XXX
Buonasera,
sono sei giorni che ho questo rigonfiamento appena sotto il gluteo destro, arrossato, già dal terzo giorno non riuscivo a sedermi né a camminare normalmente. Il medico di base ha supposto fosse un pelo incarnito infiammato, mi ha dato da prendere un antibiotico per via orale e l'ittiolo. Nei due giorni precedenti il dolore era diventato insostenibile, prendevo 3 oki al giorno e, a parte, una piccola puntina bianca sul rigonfiamento arrossato, che aveva raggiunto i 3/4 cm, non notavo miglioramenti. Sono andata al pronto soccorso dove un chirurgo ha voluto "alleggerirmi" facendo uscire un pó di pus visto che il 14 agosto non potevano operarmi, voleva addirittura ricoverarmi, dice che si tratta di una grave infezione. Adesso sto facendo delle punture di antibiotico perchè le compresse che prendevo prima erano troppo leggere e mi è stato detto di lavare la ferita con un detergente e di "premere" per fare uscire altro pus (e, a proposito, quest'operazione è proprio necessaria visto che lunedì tornare in ospedale per l'operazione?). L'ascesso si è sgonfiato anche se è rimasto un po' rosso (molto meno di prima, che era quasi viola), e al centro c'è un buchino di sangue circondato da una macchietta bianca.Quello che volevo chiedervi è se è normale che un semplice pelo incarnito possa causare tutto questo, soprattutto tanto dolore, e in che cosa consisterà l'operazione? Che tipo di anestesia useranno (anche perchè al pronto soccorso, nonostante l'antesesia locale, ho sentito malissimo!)? Il taglio verrà chiuso con dei punti? Se sì, mi causeranno anch'essi problemi nel camminare/sedere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Normalmente un ascesso gluteo qualunque sia la sua origine non viene trattato con antibiotici,ma inciso e drenato anche il 14 agosto. Una volta bonificato ,se sarà presente un granuloma ovvero un corpo estraneo come ad esempio un pelo allora si asporterà in Anastasia locale la formazione. In caso di ascesso l'anestesia locale ha un effetto minimo ed è per questo motivo che ha sentito dolore.
[#2] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Probabilmente non hanno ancora capito quale sia la sua natura perchè il dottore mi ha detto di voler capire a cosa è dovuta l'infezione. Stamani ho provato a premere ed è fuoriuscito soltanto un liquido trasparente, in piccole quantità. Vuol dire che non c'è più pus, o che l'apertura si è rimarginata? Al momento mi turbano le iniezioni di antibiotico, sono a meno 8 e sento i muscoli dei glutei indolenziti. La ringrazio per la risposta immediata!