Utente 281XXX
Buonasera,
Ho 22 anni ormai e prendo la pillola Yaz da quando ne avevo 17 quindi ormai quasi 5 anni. Non so se quello che scriverò sarà del tutto pertinente con il mio problema ma vorrei dare un quadro abbastanza completo.
Ho sempre avuto problemi intestinali più o meno fastidiosi. A gennaio del 2014 ho avuto per la prima volta nella mia vita la Candida diagnosticata dal ginecologo di fiducia. Dopo una dieta accorta e alcuni medicinali mi è passata a marzo. Nel frattempo ho fatto gli esami del sangue risultando positiva agli esami per la celiachia (transglutaminasi se non ricordo male). Sempre a marzo ho fatto la gastroscopia e non mi è stato trovato segno di celiachia se non i villi leggermente atrofizzati e gastrite cronica. Per tutto il resto del 2014 non ho avuto problemi di candida ma sempre i miei soliti intestinali non avendo cominciato alcuna dieta.
Nel gennaio del 2015 la candida è tornata (forse perché nel periodo esami sono sempre più debole) e ho avuto anche la febbre per due settimane (non ho febbre alta più o meno dai 15 anni ma non so se può essere collegato). Dopo le solite cure la candida passava per qualche giorno poi tornava. Allora ho smesso di prendere medicinali se non tantissimi fermenti lattici (avevo anche molto prurito anale) e ho iniziato una dieta quasi totalmente senza glutine (non essendo stata diagnosticata la celiachia è costoso per me fare una dieta di quel tipo). Essendo laureanda non ho più avuto il tempo e la voglia di riprendere l'assunzione del glutine e fare un'altra gastroscopia. Dall'inizio della dieta sento di avere molte più energie, sono dimagrita di un paio di chili pur mangiando molto e la candida si è affievolita notevolmente fino a sparire.
Ora però a distanza forse di un mese mi ritrovo con due problemi principali:
- ho un prurito e fastidio veramente molto insistente che ricorre spesso al clitoride. Ho anche perdite biancastre ma le ho sempre avute e non sono "ricottose" quindi quasi non le considero.
- da 3 o 4 mesi a questa parte, pur prendendo la pillola ho una sorta di ciclo anticipato di 7 giorni. Sostanzialmente cominciano delle perdite molto molto scure e leggeri dolori tipici del ciclo per circa 3/4 giorni e poi le mestruazioni arrivano puntuali come al solito. Quindi è come se avessi doppio ciclo. Il che oltre che preoccuparmi mi infastidisce molto. Poi ho iniziato solo da qualche mese ad avere seno gonfio e dolorante.
Prurito vaginale non ne ho ma, ogni tanto, ho ancora quello anale perché ho ancora a volte problemi di diarrea perché ho un'apparato digerente molto delicato.
Purtroppo faccio la stagionale in fabbrica quindi sto dalle 6/8 ore chiusa nei pantaloni di tela con un calore e umidità altissimi.
Mi scuso per essermi dilungata così tanto ma volevo essere esaustiva.
Quello che vorrei sapere è dunque se devo preoccuparmi e magari farmi visitare da qualcuno o se posso risolvere in un modo più economico.
Ringrazio in anticipo per l'attenzione rivoltami.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lo spotting riferito potrebbe essere legato ad alterato assorbimento della pillola (vedi celiachia) e per questoi motivo le conglierei l'uso dell'anello vaginale o del cerotto per saltare il problema "assorbimento intestinale ".
L'uso continuo di assorbenti , l'uso di pantaloni di tela per il lavoro e forse l'uso di indumenti intimi colorati e/o sintetici creano le condizioni per lo sviluppo di patologie come le vulvovaginiti da contatto , o vaginiti da anaerobi ( Gardnerela vaginalis) .
Senza una diagnosi esatta è difficile darle un consiglio che avrei dato volentieri (per la sua economia)
SALUTONI
[#2] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio moltissimo per aver preso in considerazione il mio lungo e vario problema.
Prenderò sicuramente appuntamento dal ginecologo e gli parlerò di queste cose.
Ancora grazie mille.