Utente 388XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 25 anni che da 5 soffre d'ansia, la mia paura più grande è il cuore, da quando ho avuto il mio primo attacco di panico non sono riuscito a togliere questo pensiero dalla testa. Ho fatto tutti i controlli del caso: ecg, eco-color doppler, prova sotto sforzo e holter (effettuato nel 2013 con extrasistoli sopraventricolari 407 isolati, 103 in coppia, 5 cicli bigeminismi. extrasistoli ventricolari 4 isolati), risulta tutto nella norma, solo un po di extrasistolia e piccolo prolasso della mitrale. Questo stato d'ansia mi ha portato ad avere anche disturbi gastrici (gastrite) e alla cervicale. Ho anche effettuato l'esame della tiroide ed è risultato nella norma. Durante quest'estate ho incominciato ad avvertire il battito più accelerato anche a risposo, sui 85-90 battiti, mi sono recato dal cardiologo il quale facendomi l'ecg ha costato che ad ogni mio movimento del corpo (mettermi su un fianco dal lettino) il battito da 75 passava a 90 per poi ritornare normale, mi ha spiegato che è come se fossi sempre in preallarme pronto per qualcosa che possa accadere, per questo motivo mi ha consigliato di prendere sequacor 1,25 mq (mezza pastiglia al gg perchè ho la pressione un po bassa). in modo tale da tenere i battiti bassi.
Sto assumendo il farmaco da circa 8 gg e devo dire che i battiti si sono abbassati (65-70), però ho notato che le extrasistoli sono un po aumentate. Ora il cardiologo è in ferie e volevo avere delle risposte su questo sintomo. Il betabloccante può causa un aumento della extrasistoli o è tutta una mia questione ansiosa che le fa scaturire? vorrei fare un po di attività fisica (dai 6 a 17 anni ho giocato a calcio, senza nessun problema) ma questa situazione mi blocca.
Vi anticipo già che ho anche effettuato un percorso psicoterapeutico che all'inizio stava portando il tutto su una buona strada ma dopo qualche anno ci sono ricaduto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve
Il Sequacor abbassando la frequenza paradossalmente le può fare avvertire con maggiore intensità le EXS.
Alla luce di tutti gli esami effettuati lei non è cardiopatico ma un ossessivo-ansioso.
In più la reale efficacia della dose di Sequacor che lei assume sulle EXS sopraventricolari, che sono di gran lunga le piu rappresentate, innocue, e' pressoché nulla.
Impari a conviverci come milioni di persone.
Per il resto si rivolga a uno specialista che potrà valutare una terapia farmacologica per il suo disturbo d'ansia e affiancarlo magari a una ripresa del setting psicoanalitico.
Buonanotte
[#2] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la Sua risposta, sicuramente mi adopererò per cercare uno psichiatra che mi possa aiutare. Vorrei chiedergli un altra cosa, secondo Lei dovrei continuare ad usare il sequacor? So che non può cambiare una terapia di un suo collega e oltretutto non mi ha visitato ma vorrei sapere se usare il sequacor in un cuore sano può creargli dei problemi o per adesso mi può aiutare a tenendomi i battiti più bassi cosicché il cuore non stia sotto sforzo a causa dell adrenalina in eccesso?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non vi è nessun problema, anche perché la dose è infima.
Arrivederci