Utente 378XXX
Gent.mi medici, vi espongo una cosa che mi riguarda da tempo, e mi agita un po'. Cerco di essere sintetico. Intanto, ho 32 anni e sono un fumatore. Non ho un'alimentazione sempre corretta. Un anno fa, circa, scopro una patina bianco-gialla sulla lingua, che rimuovo ogni 2-3 gg con spazzolino. Un dentista mi disse che era candidosi (io lo temevo, agitandomi) e presi diflucan x 3 gg + fluconazolo, ma dovetti sospendere per eff. collaterali. La cosa non si risolse. Un dermatologo, invece, mi disse di non trattarsi di fungo. Così dopo una ventina di giorni, eseguo tampone oro-faringeo che dà esito negativo per miceti e batteri (la sera prima, però, ho spazzolato la lingua... può aver influenzato l'esito dell'esame?). Così mi metto l'anima in pace. La patina, però, non va via e continuo a rimuovere con spazzolino lasciando la lingua pulita. Vengo all'attualità: ogni tanto la mattina quando mi alzo, noto ai bordi delle labbra delle piccolissime 'cose' (non so come definire, apparentemente viscose) bianche che rimuovo con le dita e stamani, credo di averlo notato anche nella guancia laterale che confina con l'interno del labbro. Come dicevo ho un'alimentazione scorretta: spesso, mangio anche di notte e al mattino mi sveglio con acidità di stomaco ecc e non escludo la presenza di reflusso grastro-esofageo, considerando alcuni sintomi come bruciori e lievi fastidi retrosternali e tosse. Vi chiedo: considerando i dati che ho fornito sul passato (visite,esami ecc.) e quello che ho notato in questi giorni... potrebbe comunque trattarsi di candidosi (e devo preoccuparmi?) o potrebbe essere altro (tipo saliva che si solidifica o altri fenomeni?). Aggiungo anche di aver subito l'enucleazione di una cisti radicolare con giudizio incluso sx, l'anno scorso, devo dire, in seguito alla quale ho cominciato a notare questo fenomeno
Mi conviene ripetere il tampone che diede esito negativo? Ringrazio anticipatamente.
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Potrebbe trattarsi di una condizione definita lingua saburrale legata a problematiche gastrointestinali come quelle da lei riferite. Utile lo spazzolamento della lingua per rimuovere la patina bianca costituita per lo più da batteri della placca cellule epiteliali di sfaldamento della mucosa orale e residui alimentari, altre raccomandazioni vanno dall'assunzione di fermenti lattici (lo yogurt va benissimo) a una dieta più ricca di fibre. Beva molto, aiuterà anche a rendere la saliva meno vischiosa, e naturalmente curi il reflusso-gastro-esofageo.Da considerare che il tampone può dare falsi positivi in quanto la candida spesso è saprofita anche della mucosa orale di soggetti sani.
Le mie sono considerazioni alle quali non è possibile attribuire significato diagnostico in quanto non è possibile fare diagnosi in assenza di esame clinico al quale la rimando presso un professionista esperto in patologia orale.

Cordiali saluti

[#2] dopo  
378480

dal 2015
La ringrazio gentile dott. Iorio, ma vorrei chiederLe questo (essendo soggetto un po' ansioso). Lei ha parlato di falsi positivi, l'esito del tampone che feci a Ottobre 2014 diede esito negativo, ma la sera precedente l'esecuzione dell'esame, spazzolai la lingua; questo potrebbe aver influenzato l'esito e dare un falso negativo? Essendo risultato negativo il tampone, posso escludere candidosi?

A farmi tornare il pensiero è stata la presenza di questo piccolo velo bianco vischioso tra il labbro e la guancia interna, e cercando informazioni on-line, in alcuni casi, tali fenomeni sono riconducibili alla candidosi (unitamente alla patina linguale). Lei, quindi, tende a rassicurarmi che non necessariamente la cosa è collegata? grazie

ps. le aggiungo anche un dettaglio se può essere utile: mi è stata anche diagnosticata una probabile sindrome temporo-mandibolare, per la quale si valuterà se necessario ricorrere a bite.
[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
L'aver lavato i denti la sera precedente non ha influenzato l'esito dell'esame.
Se il risultato è stato negativo vuol dire che non sono stati riscontrati miceti. Dunque niente Candidosi ( naturalmente se il prelievo è stato fatto correttamente e trattato adeguatamente ).
Falso positivo invece vuol dire che anche in caso di risultato positivo non è detto che si sia affetti da Candidosi.
Se vuole qualche informazione in più sulla Candidosi può provare a leggere l'articolo sull'argomento pubblicato nel nostro sito:
http://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1300-candidosi-orale.html
[#4] dopo  
378480

dal 2015
Grazie mille Dott. Iorio, quindi, in base a ciò che lei mi sta dicendo (e non la disturbero' piu'), anche se presente questa velatura bianca e vischiosa sul labbro, il tampone avendo dato esito negativo, si può escludere che tal fenomeno sia riconducibile a candidosi, ma ad altro?
aggiungo che ho una salivazione molto elevata e al mattino mi sveglio, spesso, con bocca impastata (specie se ho fumato la sera prima)
[#5] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Le ho già risposto nel post precedente: senza Candida non c'è Candidosi.