Utente 316XXX
gentili dottori, vorrei formulare una domanda poichè sono 2 anni che non vivo iù, continuo a stare male e non so come fare a uscirne.Ho avuto una tachicardia due anni fa con senso di svenimento e sensazione di soffocare durata due ore e non doumentata.Da allora sto male, male al petto, sensazione di soffocamento, che credo sia ansia.Ho fatto 10 ecg, 5holter, una rm cardiaca dalla quale si evuidenzia BULGING SISTO DIASTOLICO ALL'APICE DEL VENTRICOLO DESTRO, i un holter ho il qtc max di 453, (ma qt all ecg basale è normale), e sono svenuta in gravidanza e una volta mprovvisamente 10 anni fa.Alla luce di tutto ciò, sono anche stata adottata e ciò accresce la mia ansia.Ultimamente mi gira improvvisamente la testa e mi sento davvero sul punto di svenire, come se stessi svenendo(il che è capitato 2 volte come ho scritto in cui ho perso i sensi, l'ulitima volta 1 anno fa in gravidanza).Come faccio a capire se si tratta di ansia o se è qualche aritmia maligna?Basta msurarsi i battiti e se non sono accelerati non è il cuore?Mi sto curando per l ansia madevo capire come fare a distinguere le due cose, se no non vivo più.Grazie mille.sto davevro amle.Grazie cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Gentile signora,

lei riferisce di aver fatto 5 Holter, ma non il loro risultato.
Della RM riporta il "bulging sisto-diastolico dell' apice del ventricolo destro" ma non se la zona dove si osserva questo "bulging" (che è una dilatazione localizzata) ha un segnale alterato indice di un' anomalia strutturale del miocardio.

Però immagino che la RM cardiaca la abbia prescritta un cardiologo, che è anche la persona più adatata a valutare la risposta dell' esame ASSIEME a tutti gli altri accertamenti.

Per capire se i sintomi sono dovuti (in tutto o in parte) ad aritmie la cosa ideale è ottenere una registrazione dell' eCG quando sta male: il che si può ottenere facilmente con un Holter di 24 o 48 ore se i disturbi sono molto frequenti, oppure con un apparecchio che si può portare per diversi giorni e che viene attivato dal paziente nel momento in cui avverte il disturbo.
[#2] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille!Il risultato dell holter è massimo 5 extrasistole sopraventricolari,e più volte ho avuto tachicardia fno 140 bpm sinusale. Non ci sono altre alterazion nella rm ma solo questo bulging che hanno trovato, il resto normale.Per capire se i sintomi sono correlati al cuore posso anche prendere le pullsazioni al momento del gitramento di testa(se non sono elevate non c'entra il cuore giusto?Il qtc a 453 max in un holter, con tutti gli altri ecg negativi, è normale?
[#3] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
guardi il cardiologo sostiene che il bulging non sia nulla, mentre al centro dove ho fatta hanno detto di rifarla per sicurezza proprio per essere sicuri sia una cosa genetica.Ma il mio cardiologo non ha nessuna intenzione di farmela rifare poichè dice di non pesnarci, che non è assolutamente nulla.Per il qtc max ho avuto pareri discordanti, c'è chi dice che è normalissimo dato che è il qtc max rilevato nella giornata e comunque nell ecg basale è sempre stato normale, ma nella condizone psicologica in cui sono ho bisogno di certezze e non so come fare ad averle.In genere quando mi sento svenire, non avverto batticuore, può essere lo stesoso un'aritmia maligna?Inoltre ho anche male al petto alcune volte, in concomitanza di sforzi fisici o anche a riposo.Test da sforzo negativo.La mia psichiatra sostiene sia tutta ansia, qual è il suo parere?
[#4] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Da quello che scrive direi che ha ragione la sua psichiatra.
Non ho visto il referto della RM, ma il bulging senza alterazione di segnale può essere davvero senza significato.

Capisco che -essendo ansiosa- vorrebbe delle certezze, ma queste nessuno le può dare.

Qualche volta ai pazienti che mi chiedono: "Posso stare tranquillo? Non muoio?". Rispondo "Dipende da come guida lei, e quelli che incrocia!"

Insomma: da tutti i dati che abbiamo le sue aritmie e i suoi disturbi sono secondari al suo stato ansioso.

E questo non è stato stabilito superficialmente ai suoi medici, ma dopo aver effettuato esami accurati.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
Mi permetta di farle benevolmente notare che pare quasi che ella voglia dire e non dire...
Forse è solo pigrizia.
:-)
Ma differentemente dal suo cardiologo, noi non possiamo vedere i REPERTI tutt'alpiu' leggere i REFERTI.
Capisco che copiare 10 referti di ECG e 5 di Holter sarebbe una faticaccia.
Ma almeno il referto completo della RM, per capire come è stata condotta, se con o senza mdc, in quali sequenze il bulging è più evidente e che segnale viene inviato dal tessuto, potrebbe essere uno sforzo non troppo pesante!
Diversamente scrivere per cercare rassicurazioni e' alquanto inutile.
Penso che lei convenga, tanto più che il suo Cardiologo ha potuto vedere le lastre e leggerne la refertazione!
Lei puo' ripetere un ulteriore Holter di 48 ore a 12 derivazioni anziché quello standard, ma dopo averne fatti ben 5 e presumo con i sintomi in atto, quelli di chi ha terrore , non aggiungerebbe nulla alla diagnosi, la costringerebbe a ulteriore esborso di denaro, e se in convenzione con il SSN a stornarne soldi, già pochi, e ad allungare le liste di attesa per chi abbia urgenza più di lei.
Il QTc si calcola a mano, un cardiologo esperto lo deve saper fare, e quello calcolato dal software lo si considera con beneficio di inventario.
Lei vuole certezze: la vita in se' e' incerta e la Medicina non è un sistema matematico.
Percio', stante che deve continuare a farsi seguire dalla psichiatra, stante che se il suo cardiologo non le ispira fiducia viene meno il rapporto che la lega a lui, quindi ne scelga un altro di cui fidarsi ciecamente, se ha la bontà di ricopiare fedelmente e per intero il referto di un Holter e quello della RM, potremo provare a rassicurarla anche noi, con tutti i limiti di un consulto telematico.
Spero di aver esplicato chiaramente il mio pensiero.
Cari saluti.


[#6] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
gentilissimi dottOrI grazie della risposta, vi riporto il referto della rm, ventricolo sinistro di normali dimensioni, con funz sistolica conservata, nn evidenti alterazioni della cinetica parietale, piccola cripta alla parete inferiore media
FE 64 EDV 62 ESV 22 massa 40, sv 61
ventricolo dx con normale funzione sistolica e cinetica complessiva, Piccolo bulging sisto diastolico all apicelaterale del ventricolo destro
Fe 62%,,EDV 60, ESV 23, SV 57.
nELLE SEquenze T1 E TIRM no segni di infiltrazione fibro adiposa nè di edema miocardico.Dopo mdc in fase tardiva no evidenza di late enhancement
onclusioni dimensioni e cinetica biventricolari nella norma.Minuta alterazione della cinetica parietale del ventricolo dx isolata.L esame nn risulta diagnostico per ARVC.


Alla luce di tutto ciò posso prendere la paroxetna per curarmi?e stare relativaente serena?l holtr ripotava solo 5 extrasistole sopraventricolari isolate e ritmo dsinusale, fc max 140, fc min 62, qtc max 453, qtc medio 396.
[#7] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Direi che può stare tranquilla.
La risonanza è stata fatta per valutare se lei ha una malattia su base genetica chiamata malattia aritmogena del ventricolo destro (ARVC è l' acronimo inglese) che predispone alle aritmie e alla morte improvvisa. E' dovuta alla sostituzione di parte del miocardio da tessuto adiposo o fibroadiposo; nel suo caso la RM non conferma l' ipotesi.

Quindi prenda pure la paroxetina; basta fare degli ECG di controllo per verificare che l' intervallo QT non si allunghi in modo preoccupante.