Utente 134XXX
Gentilissimi Dottori, chiedo possibilmente di conoscere i vostri pareri in merito all'esito dell'esame sottoindicato, precisando che sono un uomo di anni 50, normopeso, da circa 22 anni ho smesso di fumare, pratico corsa da circa 30 anni, ho spesso avuto solo i valori di colesterolo lievemente fuori norma, non sono iperteso e non ho alcun disturbo attualmente, nonchè in famiglia non ci sono stati casi di problematiche cardiovascolari.
La mia perplessità è la seguente: come sia possibile che dall'esame si riscontrano stenosi abbastanza importanti alle mie carotide, in particolare quella a sinistra 40-50% ?
Grazie per la Vostra preziosa attenzione.

Esame eseguito con ecografo Esaote - mod. MyLab Class C

SINISTRA
Pervietà delle arterie carotide comune, carotide interna e carotide esterna.
L'asse carotideo extracranico presenta diffuso ispessimento intimale; presenza di placca anecogena, a superficie regolare e sviluppo eccentrico, localizzata sulla parete mediale dell'a. carotide comune al terzo medio e condizionante stenosi di circa 40-50 %.
Presenza di placca anecogena, a superficie regolare e sviluppo eccentrico, localizzata sulla parete profonda della biforcazione carotidea ed estesa per circa 15 mm all'origine dell'a.carotidea interna ove condiziona diametro di stenosi (ECST) DI CIRCA IL 30%.
QIMT max 0,667 mm.

La velocità di picco sistolico risulta minore 1 m/sec, in tutti i distretti esplorati.
Arteria vertebrale pervia, flusso ortogrado.
Arteria succlavia pervia ed abitata da flusso Doppler diretto, ad onda trifasica.

DESTRA
Pervietà delle arterie carotide comune, carotide interna e carotide esterna.
L'asse carotideo extracranico presenta diffuso ispessimento intimale; presenza di placca iso-anecogena, a superficie regolare, dello spessore massimo di circa 2 mm, localizzata sulla mediale della biforcazione carotidea ed inducente stenosi inferiore al 30%.
Arteria carotide interna pervia ed esente da lesioni stenosanti, in tutto il decorso extracranico.
QIMT max 0,567 mm.

La velocità di picco sistolico risulta minore 1 m/sec, in tutti i distretti esplorati.
Arteria vertebrale pervia, flusso ortogrado.
Arteria succlavia pervia ed abitata da flusso Doppler diretto, ad onda trifasica
[#1] dopo  
Dr. Gianni Mobilia
20% attività
0% attualità
0% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Le attuali linee guida non danno indicazioni a nessun trattamento interventistico per stenosi carotidee sino al 70%, in assenza di sintomi.
E' quindi solo necessario correggere i fattori di rischio eventualmente presenti e ripetere un color doppler una volta l'anno. Valutare con il proprio medico l'opportunità di assumere acido acetilsalicilico a scopo preventivo.
[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dott. Mobilia, La ringrazio per la preziosa risposta.
La mia perplessità, ma non solo mia, anche del medico di base e del cardiologo, è l'esito del referto dell'eco color doppler che ha evidenziato le segnalate placche alle carotidi, specialmente quella di sx che crea una stenosi del 40-50%, in quanto il mio stile di vita è sempre stato abbastanza regolare, 50 anni, normo peso, pressione quasi sempre normale, i livelli di colesterolo lievemente fuori norma, sportivo da 30 anni, no fumatore da 22 anni.
Su indicazione del chirurgo vascolare che ha eseguito l'esame di cui sopra, sono in terapia con statine e cardioaspirina, recentemente ho effettuato gli esami del colesterolo, CPK e transaminasi; il colesterolo, precedentemente 222, con un pò di dieta e con le statine a basso dosaggio ( Totalip 10 mg preziosamente consigliato dal medico di base perchè il vascolare aveva prescritto il dosaggio a 20 mg), corsa di un'ora da sempre a giorni alterni, nel giro di circa 40 giorni è sceso a 131, il CPK è fuori norma aumentato a 248, normali le transaminasi.
Cosa devo aspettarmi che, nonostante il mio corretto stile di vita, le placche e relative stenosi aumentino ugualmente? quindi tra un pò di anni dovrò sottopormi all'operazione comunque? Oppure c'è qualcosa di non corretto nell'esame? considerando che, come emerge anche da questo sito, possono verificarsi interpretazioni diverse tra operatori e strumenti utilizzati.
Grazie per la cortese attenzione, cordialmente La saluto.