Utente 388XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 26 anni.
Non pratico attività sportiva.
h 175cm
peso 65kg

Malattie di cui soffro: reflusso gastroesofageo per cui assumo esomeprazolo 1 40gr al giorno più gaviscon dopo i pasti e prima di coricarmi

emorroidi interne stadio 1 per cui mi è stato detto di evitare solo cibi dannosi e per adesso non seguo nessuna cura.

Da praticamente fin che ho ricordi soffro alcune volte di un forte bruciore del pene subito dopo aver eiaculato.

DI recente però, esattamente nell'ultimo mese ho notato che mi è calato molto il desiderio sessuale.
E' una cosa molto strana per me poiché non ne ho mai sofferto anzi ho sempre avuto una vita sessuale piuttosto intensa, 4-5 volte alla settimana, ma di recente mi è calata di parecchio, anzi a dire il vero mi basta farlo una volta a settimana, anzi, neanche.
collegando questo al bruciore al pene, vi volevo chiedere se necessito di un controllo o che altro può essere.
Se siete così gentili di darmi delle indicazioni di massima ve ne sarei grato in quanto mi vergogno un po ad andare dal medico per queste cose a 26 anni.
se può esservi di aiuto ho fatto di recente analisi sangue e urine e andava tutto bene( 1 settimana fa circa) .
Colgo l'occasione anche per farvi una altra domanda.
ho il pene che curva leggermente verso sinistra quando è in erezione,devo preoccuparmi?
Ci tengo a precisare che però questo non ha mai influito sui rapporti.è una curvatura ad arco molto larga, quindi poco, però si vede...

Restando in attesa di vostro gentile riscontro l'occasione è lieta per augurarvi un buon lavoro.
Cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non si può escludere una correlazione tra il bruciore post-eiaculatorio ed il calo del desiderio sessuale.Il lato paradossale del problema é quello di non aver mai consultato uno specialista che,con una diagnosi corretta,potrebbe risolvere tale disagio e,consequenzialmente,favorire la ripresa della libido,valutando,tralaltro,
il quadro ormonale,oltre che l'esame obiettivo.Quanto alla curvatura in erezione,non creando problemi,non va considerata.Cordialità.