Utente 389XXX
Nel 2013 durante la defecazione, sentii un fortissimo dolore pungente nel canale anale, a ore 6 in posizione di sims (praticamente lato sinistro del canale a circa 5 cm all'interno dell'ano), sentivo sempre una sensazione di scorrimento, come se ci fosse un fluido che scorresse.Si formò una bolla grande come un fagiolo all'etremità dell'ano.
Fu diagnosticata tramite una eco transanale 3d che si trattava di una fistola intersfinterica.Sono stato operato nel 2013 e nel 2014 .La prima volta con fistulotomia.
La seconda volta con fistulectomia per la parte bassa e iniezione di permacol (penso iniettato nella parte più alta e profonda.Oggi ho ancora dolore all’interno sempre in quello stesso punto dove ebbe origine il dolore, da notare che è dolente alla palpazione e sento come un avvallamento in quel punto durante la digitazione.
Per di più ieri sembrava dovessi fare dell’aria, ma mi son ritrovato con le mutande imbrattate di muco maleodorante misto a liquido fecale..
Ho eseguto già visita di controllo col medico che mi ha operato, ma a suo parere la fistola è guarita.Allora perchè in quel punto ho ancora dolore.?
Notate bene, tutto inzia sempre con cadenze di circa 2, 3 settimane, avverto prima dei dolori pungenti sulla parte sinistra bassa dell’addome, poi un paio di giorni dopo, si ripresenta il dolore nel canale anale in quel punto descritto prima , segue rossore anale, bruciore e perdite, a volte anche brividi.
Controllandomi con uno specchietto e divaricando leggermente l’ano con le dita, ho notato anche dei punti gialli sotto la mucosa, come se ci fosse ancora del materiale infettivo.Potrebbe essere un residuo?
Durante le varie visite, chi mi dice che è una ragade, chi mi dice che è un gavacciulo emorroidario, chi mice che è la fistola, il medico che mi ha operato dice che devo farmi vedere da un internista.Io non so più cosa fare.Andando per esclusione però, se fosse una ragade dovrebbe vedersi durante le visite con proctoscopio giusto?
Se fosse un gavacciuolo emorroidario, non dovrebbe sparire il dolore dopo questa fase di infiammazione, ma dovrebbe rimanere costante ogni singolo giorno giusto?Invece questo dolore e ciclico.
pertanto io riesco a darmi una sola risposta, magari errata, ma che possa essereci ancora un ascesso in quel punto.
E per di più potrebbe esserci una correlazione con questo dolore pungente che avverto nella zona bassa del colon a sinistra, 2 o 3 giorni prima che mi si ripresenti il dolore dentro all'ano?
Potrebbe essere una fistola alta che sbuca nel retto o oncar peggio nel colon?
Inoltre ho sempre le feci liquide perchè? 2) dopo i 2 interventi durante il periodo in cui la ferita era aperta, le feci erano sempre ben formate, poi non appena la ferita si è chiusa hanno ripreso a essere liuide.Potrebbe essere collegata la cosa?
Ora sto attendendo che si infiammi per fare di nuovo visita e accertamenti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

Vedo che un ha consulto aperto sullo stesso tema con una sua risposta di poco più di un'ora fa:


http://www.medicitalia.it/consulti/Colonproctologia/482240/Ma-che-diavolo-e


Dia tempo al dr Sforza, che le ha dato esaurienti risposte, di leggere il suo post.


Cordialmente


[#2] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
si ma a molte domande poste nel post non ho avuto risposta.

Inoltre vorrei sapere se la videoproctoscopia digitale potrebbe essere d'aiuto per capire cosa c'è che mi duole in quel punto interno.