Utente 312XXX
scrivo a nome di mio marito in quanto la registrazione al vs. sito e' a nome mio (moglie)

ultima visita oncologica:

carcinoma duttale infiltrante mammella sx 2009
pt4b G1 pN1b (1/10) cM0
ER+5% PgR KI 67=15% HER 2-(score1+)

alla visita odierna si riscontra la comparsa di localizzazioni secondarie scheletriche(accertate biopticamente) per cui si inizia ormonoterapia di prima linea con tamoxsifene 20mg + zoledronato 4mg ogni 28gg

refrto anatomo patologico:
lesioni evolutive ossee diffuse,pisitive alla scintigrafia,alla TC rimaneggiamento osseo dell emibacino dx con erosioni corticali aletta sacrale dx

diagnosi:A)quadro non conclusivo.Sfondo amorfo proteinaceo con elementi flagosi non ulteriormente specificabili.B)POSITIVO PER CELLULE MALIGNE:Materiale fibrino ematicoleucocitario comprende gruppi di elementi a morfologia plasmacitoide;immunoistochimica in corso:

Domanda: la terapia iniziata e' quanto di meglio puo' offrire il sns...o ci sono alternative magari in centri specializzati (Rizzoli a Bologna_CTO a Torino) ?
un Vs. parere sarebbe molto gradito
saluti
[#1] dopo  
Dr. Mirco Bindi
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTALCINO (SI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile signora, nelle sue richieste di consulto indica nel 2013 un carcinoma anale e oggi un carcinoma mammario. Presumo che Lei si riferisse nel primo caso a se stessa e in quello odierno a suo marito, ma potrebbe essere anche il contrario. Fornisca le indicazioni precise aggiungendo notizie sul paziente e come si è sviluppato questo ultimo tumore. Non dimentichi anche le condizioni del paziente. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
gent.dott.scusi per la confusione cerco di essere piu' precisa

mi riferisco al carcinoma mammario di mio marito,operato nel 2009,con successiva chemio er adioterapia.Mio marito si riprese alla grande e dall'ottobre 2009 al dicembre 2015 ha avuto una vita normale e anche molto impegnata con le attivita' sportive(bici corsa-mtb-e tracking).
Il tutto e reiniziato l'inverno scorso con un maker 15-3 che saliva, poi i dolori all'anca,dapprima confusi(dall ortopedico) con coxartrosi e poi dopo approfonditi esami decisi dall'oncologo(scinti,tac,pet tc,rm e biopsia)siamo giunti alle conclusoni gia' indicatevi.
Le condizioni generali di mio marito ora a parte il dolore e la situazione invalidante(deve camminare con le stampelle) sono buone specialmente mentalmente(e' deciso a lottare di nuovo e' sicuro di farcela!).

Notizia di ieri, l'esame immunochimico dice HER2 positivo per cui l'oncologo ci ha gia' telefonato che la terapia cambiera' mantenedo lo zometa togliendo tamoxifene e aggiungendo due nuovi farmaci monoclonali ....di cui non ricordo bene il nome ma posso dirvelo martedi p.v. dopo il day hospital per zometa:

In ultimo mercoledi' scorso visita ortopedico-oncologica al cto di torino che pero' necessitano di una tac aggiornata per una
eventuale stabilizzazioni al bacino:
spero di essere stata piu' chiara e la saluto cordialmente