Utente 389XXX
buongiorno,
chiedo un consulto per mia madre, non so se la sezione corretta e' questa o quella di otorinolaringoiatria.
Da vari anni soffre di calcolosi salivare (scialolitiasi) alla ghiandola sottomandibolare sinistra, periodicamente compare una tumefazione dolorosa sul collo, ma l'otorino ha sempre escluso l'intervento chirurgico di asportazione della ghiandola salivare in quanto intervento invasivo, pericoloso (per via delle possibili lesioni al nervo facciale) e con conseguenze a lungo termine, visto come opzione solo per pazienti giovani.
Qualche giorno fa ha avuto una crisi particolarmente forte, con dolore e febbre, che anche con terapia antibiotica non e' migliorato, per cui anche dietro consiglio del medico di base (che ha paventato anche la possibilita' che possa trattarsi di un tumore), si e' recata al pronto soccorso dove le hanno incannulato il dotto di warthon con fuoriuscita di pus, quindi hanno effettuato lavaggio del dotto con solumedrol e le hanno prescritto terapia antibiotica e con deltacortene. Il medico del pronto soccorso ha completamente contraddetto quanto l'otorino aveva affermato in precedenza, secondo lui bisogna assolutamente procedere all'asportazione chirurgica (sostenendo pero' che sia meno invasiva di quanto precedentemente prospettato) e le ha gia' fissato gli esami per programmare l'intervento. Mia madre e' piuttosto spaventata, meglio chiedere un terzo consulto? conviene fare gli esami e valutare meglio prima di fissare l'intervento? ci sono alternative, magari anche chirurgiche, meno invasive? c'e' qualche riferimento affidabile in rete con una descrizione dell'intervento e delle possibili conseguenze?

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Ventucci
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Gentile utente, la scialoadenectomia della ghiandola sottomandibolare, in accordo con il secondo medico che la ha visitata, non è un intervento particolarmente pericoloso. In ogni caso con una storia clinica come quella di sua madre secondo me non ci sono alternative. Tenga presente che ulteriori processi flogistici posso aumentare la difficoltà dell'intervento. Praticamente ogni volta che la ghiandola si infiamma si aggiunge cicatrice a cicatrice che rende più indaginoso e quindi più rischioso l'intervento. Un terzo parere le può essere utile solo per per avere conferma di quello che stiamo dicendo.
Per quanto riguarda i rischi dell'intervento sono vari, da un deficit della motilità del labbro superiore e della lingua a possibili complicanze comuni a tutti gli interventi chirurgici (sanguinamento, infezione ecc). Le ripeto comunque che attendere, per i motivi che ho cercato di spiegarle, non è la scelta più prudente (lei stesso mi ha detto che l'ultimo episodio infiammatorio è stato più importante).
Spero di essere stato utile
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
grazie
il deficit della motilità del labbro superiore e della lingua con che probabilita' si presenta? come posso fare a scegliere in che struttura fare l'intervento? a differenza di patologie piu' comuni, in cui ci sono i consigli di chi c'e' gia' passato, non conosco nessuno che abbia affrontato un intervento del genere

dopo l'intervento la capacita' di produirre saliva sara' compromessa?

ho anche un problema a breve termine: il medico le ha detto che in questi giorni deve seguire una dieta di liquidi freddi zuccherati e non acidi. Oltre ai frullati di frutta, scegliendo frutti non acidi, cosa posso darle?
[#3] dopo  
Dr. Enzo Ventucci
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Scusi ho erroneamente scritto labbro superiore invece di inferiore. ...comunque le probabilità sono molto basse e comunque raramente sono permanenti, più spesso sono temporanee. È difficile quantificarglielo percentualmente, dipende da vari fattori clinici e comunque come le accennavo più va avanti con i processi infiammatori e più alti sono rischi di complicazioni.
Per quanto riguarda le strutture si affidi a degli specialisti maxillo o otorino.
Infine le consiglio di evitare tutti i cibi le.stimolano la salivazione e di bere molto.
Cordiali saluti

Ps ancora scusi per il.lapsus labbro superiore ed inferiore
[#4] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
non c'e' problema, grazie. Quali sono i cibi che non stimolano salivazione? non posso farla andare avanti una settimana con i frullati di frutta, c'e' qualcos'altro che posso darle?
[#5] dopo  
Dr. Enzo Ventucci
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Deve evitare fondamentalmente agrumi, cibi molto dolci o.molto sslati