Utente 389XXX
Gentili Dottori,

Come da titolo il chirurgo maxillo-facciale mi ha estratto i denti 38 e 48 inclusi (praticamente orizzontali). Il mio dentista mi ha indirizzato verso una struttura pubblica rinomata di Milano per evitare complicazioni con il canale mandibolare.
Tuttavia temo che ci siano state lo stesso. A tre giorni dall'avulsione ho metà labbra, mento e denti ancora insensibili. Il labbro é percorso ogni tanto da piccole scosse e il mento da formicolio.
Questi segnali sono positivi? Indicano una ripresa?
Non riesco a contattare ne il mio dentista, ne la struttura. Mi conviene sentire il medico di base per un'eventuale (se esistente) terapia?

Vi ringrazio molto per l'attenzione e, in generale, per il lavoro, qui e in esercizio, che fate.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Piccole scosse e formicolio possono esser segni che fan pensare ad un possibile recupero della normale sensibilità. I tempi potrebbero esser lunghi ( settimane ), occorre aver pazienza. Di certo e' opportuno informare il chirurgo che ha eseguito l'intervento, sarà lui a prescriverle una eventuale terapia medica di supporto.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la cortese risposta.
Mi armo di pazienza e speriamo in bene. Il formicolio ora è molto più accentuato sia al labbro che al mento.
Grazie ancora, buona serata.