Utente 948XXX
Gentile Dottore,
sono un professionista di 40 anni e da qualche mese ho periodiche infiammazioni del glande (circa ogni due tre settimane) che si manifestano con arrossamento, specie nella pelle sottostante il glande, e formazione di piccole escrescenze rossastre sul glande, non dolorose, non pruriginose e non essudative, che spariscono al massimo dopo due tre giorni. Gradirei un consiglio sul cosa fare (la visita dermatologica potrebbe essere inutile considerata la saltuarietà dell'infiammazione citata) e su quali accorgimenti potrei adottare per prevenire il disturbo (che comunque non mi crea particolari dolori o difficoltà di minzione). Preciso di non avere mai avuto malattie sessuali e di mantenere un igiene costante del glande, normalmente con sola acqua, quando faccio la doccia usando comuni bagnoschiuma. Anticipatamente ringrazio. Cordialmente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile Signore,
chi lo dice che la visita dermatologica sia inutile? cerchi di concertarla durante la manifestazione sintomatologica.
un consiglio: l'acqua da sola non lava, ed i bagnoschiuma per la doccia non sono il massimo per l'igiene intima; cerchi di usare detergenti appropriati.
Cari Saluti
[#2] dopo  
Dr. Amedeo Guagnano
24% attività
12% attualità
8% socialità
SAN SEVERO (FG)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Consulti il dermatologo più vicino a casa Sua, concordando con lui una visita immediata al momento della riacutizzazione della manifestazione clinica. La visita dermatologica è SICURAMENTE utile. Cordialità