Login | Registrati | Recupera password
0/0

Tine test

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008

    Tine test

    Salve, oggi ho ritirato il risultato al tine-test ed è posititvo. Il medico legale che mi ha ordinato di fare il tine-test (per rilascarmi un certificato di idoneita alla professione di infermiere) mi ha detto di fare una radiografia al torace.
    Che significa che sono positivo? che ho già contratto il virus (o il bacillo) della tubercolosi ma "mi è andata bene"? Che problemi potrò avere in futuro per quanto riguarda la mia salute? e per chi mi sta vicino? posso contagiare? e nel lavoro che dovrò svolgere?

    Grazie infinite a chi mi risponderà e scusate le troppe domande.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 62 Medico specialista in: Radiologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile utente, il bacillo ( non virus) tubercolare è ubiquitario, quindi il contatto con esso ha una probabilità elevata.
    Dopo il contattoci sono tre possibilità:
    - l'organismo non si accorge del contatto con il bacillo e quindi non ha nessuna reazione.
    - L'organismo reagisce sviluppando una reazione anticorpale agli antigeni del virus ( infezione), con relativa positività dei tests per evidenziare questi anticorpi; è la sua situazione e quella di chi è stato vaccinato; è un evento molto frequente e comune, con una incidenza nella popolazione quanto più avanza l'età. Non c'e , naturalmenmte malattia.
    - L'infezione tubercolare provoca una malattia ( in genere ai polmoni ma non esclusivamente), e in tal caso si entra nel percorso della terapia della Tbc.
    Per usare le sue parole, le è andata bene come alla stragrande maggioranza della popolazione che contatta il bacillo.
    Quindi viva tranquillo, non è malato e non è contagioso e non dovrà sottoporsi al vaccino altrimenti obbligatorio per il suo lavoro.
    Naturalmente l'inmmunità che lei ha non è eterna e , soprattutto, da anni si sono selezionati ceppi di bacilli atipici che possono, in caso di contatto con una forte carica bacillare, dare malattia, quindi nel suo lavoro avra sempre cura di rispettare le norme igieniche che le hanno insegnato.
    Cordeiali saluti


    Dott. Claudio pedicelli
    Specialista in Radiologia
    Ecografia

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Gentile Dr. Pedicelli, la ringrazio per la sua risposta molto esauriente e preciso che non sono ancora un infermiere ma ho iniziato a frequentare il corso di laurea in infermieristica.
    Grazie ancora.
    Cordiai saluti



Discussioni Simili

  1. Vaccino antipneumococcica
    in Pneumologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09/02/2010, 10:16
  2. Un pò strana mi limito
    in Pneumologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26/11/2010, 15:08
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29/11/2010, 19:49
  4. Asma allergica
    in Pneumologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20/02/2012, 23:52
  5. Prove allergometriche
    in Pneumologia
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15/05/2013, 12:12
ultima modifica:  28/10/2014 - 0,06        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896