Utente 595XXX
Buongiorno, eccomi nuovamente a chiedere un consulto per infortunio al ginocchio sx. Dopo due ricostruzioni lca (nel 2007 col gracile e nel 2009 con il rotuleo) eccomi con una nuova distorsione mentre nuotavo. Questo l'esito della risonanza:
Esito di intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore, che appare normalmente teso e solo lievemente disomogeneo in sede intercondilica, senza evidenza di lesioni recidive. Regolare il legamento crociato posteriore e i collaterali. Entrambi i menischi sono nettamente assottigliati e parzialmente estrusi a livello del corpo; a livello del corno posteriore del menisco interno si documenta linea iperintensa compatibile con lesione fissurativa a decorso orizzontale con interessamento del muro meniscale. Non escludibile fissurazione anche a carico del menisco esterno al passaggio corpo-corno posteriore. Irregolari e assottigliate le cartilagini articolari in sede femoro-tibiale interna con alterazioni condritiche di II-III grado. Nei limiti l' articolazione femoro-rotulea, con rotula lievemente ballata esternamente. Componente discreta di versamento articolare si raccoglie prevalentemente nel recesso sottoquadricipitale; ispessimento sinovitico della plica infrapatellare. Regolari i tendini estensori. Non raccolte nel cavo popliteo.

In caso di operazione per asportazione dei menischi, quali sono i tempi di recupero?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
382191

Cancellato nel 2017
Gentile utente,
il referto della risonanza documenta una situazione complessa. Il suo ginocchio ha problemi a livello cartilagineo (soprattutto direi), meniscale e, in parte, anche legamentoso.
I tempi di recupero dono una meniscectomia sono abbastanza veloci (1-2 settimane), ma bisogna vedere se sia veramente ciò che il suo ginocchio richiede.
Sarebbe utile, per avere un'idea più precisa, se ci descrivesse con accuratezza i suoi sintomi attuali e il comportamento globale del ginocchio negli ultimi mesi.
In ogni caso è poi fondamentale confrontare le immagini della risonanza con i ciò che emerge dalla visita specialistica.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 595XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta. Cerco di descrivere meglio il tutto:
Trauma distorsivo in acqua (mentre notavo). Inizialmente non riuscivo a estendere il ginocchio, camminavo a ginocchio piegato ed era presente dolore ma non gonfiore. Dopo una settimana il dolore é andato scemando e il ginocchio si é gonfiato leggermente. Attualmente il dolore non c'è, il ginocchio é stabile (non ho sensazioni di cedimento), a riposo ho un'estensione completa, ma con carico non riesco a stenderlo completamente (mancano circa 5 gradi di estensione).
Ho effettuato una visita ortopedica dove mi consigliavano l' operazione per asportazione di entrambi i menischi e "pulitura" cartilagine.
Nel 2007 avevo già effettuato una meniscectomia parziale del menisco mediale (lesione a manico di secchia), ricostruzione lca con gracile e nel 2009 nuova costruzione lca con rotuleo.
[#3] dopo  
382191

Cancellato nel 2017
Gentile utente,
difficile aggiungere altro senza vedere le immagini della risonanza. Credo che l'indicazione all'intervento sia stata data soprattutto sulla base di queste ultime. Certo l'assenza di dolore non è un punto a favore di un nuovo intervento, ma l'indicazione viene data tenendo conto della situazione nel suo insieme.
Ritornando ai tempi di recupero, dopo una meniscectomia artroscopica in 1 o 2 settimana in media si riescono ad abbandonare le stampelle, naturalmente c'è una certa variabilità.
Spero di essere stato di aiuto.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 595XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta e la cordialità.
Saluti