Utente 389XXX
Buongiorno, mi rivolgo a voi nella speranza che possiate fare chiarezza sul mio problema e sulle mie possibilità.

Sono nata con un problema di cataratta congenita all'occhio sinistro per il quale sono stata operata nei primi mesi di vita, all'età di 3 anni ho subito tre interventi laser sullo stesso occhio a causa di cataratta secondaria per frantumare l’opacità un po’ per volta.
Fino all'età di 6 anni ho portato lenti a contatto correttive sempre sullo stesso occhio, dopodiché mi hanno fatto interrompere dicendo che non sarebbero state utili.

Oggi ho 23 anni e dall'occhio sinistro riesco a vedere solo macchie di colore.
Visto che ormai l’occhio è totalmente sviluppato speravo di poter recuperare anche solo parzialmente la visione applicando un cristallino artificiale, purtroppo dopo una visita mi hanno detto che se dovessi metterlo, per assurdo, il mio occhio presenterebbe gravi problemi di miopia.

Dopo essermi documentata ho appreso che, oltre a quelle neutre, le recenti lenti intraoculari correggono problemi di miopia da -5 a -20, vorrei quindi un ulteriore parere per capire se effettivamente con l’aiuto di uno di questi impianti (o eventualmente altri trattamenti di cui non sono a conoscenza) ci sia qualche possibilità di riabilitazione, affinché possa raggiungere col tempo una visione stereoscopica accettabile.

Rimango a disposizione per maggiori dettagli, grazie per la collaborazione.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Una giovane ragazza con esiti di un intervento per cataratta congenita merita tutta l’attenzione possibile, ma deve fornirmi qualche dato in piu’.
Se riesce passi per piacere in clinica con la sua documentazione e vediamo di trovare una soluzione
insieme