Utente 390XXX
Salve, da qualche giorno ho notato la comparsa di numerosi angiomi rubino nella zona del torace dapprima, ma adesso anche sulla pancia e sulle braccia, e laddove spuntano questi angiomi i capillari diventano visibili e passano dall'avere un colore rosso intenso a uno violaceo; inoltre avverto un prurito diffuso su tutto il corpo. Premetto che ho assunto regolarmente due farmaci nelle ultime due settimane: Pantorc 40mg per curare una pirosi retrosternale da sospetto reflusso gastroesofageo e Oraxim per curare una prostatite, inoltre domani dovrei recarmi da un cardiologo, avendo prenotato una visita su richiesta del medico curante che ha riscontrato una pressione a sua detto alta per la mia età (140-100, e un paio di giorni fa a seguito di un piccolo malore era stata rilevata una pressione di 150-110) e una forma di aritmia (qui il medico non ha specificato). La mia domanda è: i sintomi che ho descritto potrebbero indicare o rappresentare un serio problema? E se si, vista la rapidità di diffusione del problema, posso aspettare fino ai controlli di domani o devo recarmi in una struttura sanitaria al più presto? E il cardiologo ha competenze adatte a valutare una situazione come questa? Sono un po' ansioso e attendo una vostra risposta.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la presenza delle manifestazioni che descrive, se confermata da una valutazione clinica dal vivo, potrebbe richiedere un approfondimento diagnostico (esami di laboratorio, rx torace, ev. TC).
Questa sintomatologia va senz'altro segnalata al Cardiologo che La visiterà, il quale ne potrà trarre utili indicazioni.
[#2] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dottore,
innanzitutto La ringrazio per la celere risposta. Oggi ho esposto il problema al Cardiologo che però si è limitato a dare un'occhiata di sfuggita al torace, dicendo che non era niente. A me comunque la situazione continua a inquietare, anche perché a seguito del controllo, circa una mezz'oretta dopo, sono spuntate delle piccole bolle all'altezza del polso, proprio nel braccio che lui aveva stretto per misurare la pressione. La pressione, durante il controllo, stazionava a dei livelli normali (110 la massima), ma Lui ha rilevato la presenza di un "soffietto" al cuore, che nessuno aveva mai rilevato prima di oggi. Per completezza di indagine mi è stato detto di sottopormi a un ecocardiogramma fra una quindicina di giorni. Le chiedo: che genere di problema potrebbe nascondersi dietro la comparsa di questi angiomi (sul torso ne ho contati sette)? O è forse il caso che mi tranquillizzi e passi ad ignorare la loro presenza? La ringrazio comunque ancora per l'interessamento e per l'attenzione.