Utente 389XXX
Buona sera,sono un ragazzo di 26 anni e vi illustro il mio problema.
Tramite un rapporto orale passivo, ho avuto un uretrite da gonococco.
Senza effettuare il tampone, il mio medico mi ha prescritto una cura a base di azitromicina che mi ha praticamente debellato l'infezione. Io per scrupolo andrò a effettuare comunque il tampone, così avrò la sicurezza assoluta.
Il problema è che durante la cura, ho riscontrato che alla base del pene si è formata una pallina sottocutanea di pochi mm, visibile soprattutto a pene eretto, e poco più sopra dei segni ad anello attorno al pene (si vede un arrossamento della pelle).
Durante l'erezione non ho avuto dolori, ne riscontrato incurvamenti sospetti, l'unico problema è stato che l'uretra dopo l'eiaculazione dava leggermente fastidio, ma magari era dovuto ai residui dell'uretrite non ancora guarita del tutto.
Cercando sul web ho riscontrato che si potrebbe trattare di malattia di Peyronie, e che le uretriti ne erano una delle possibili cause.
Quello che volevo sapere era:
- quante probabilità ci sono che sia questa malattia?
- in caso si trattasse di essa, quale sarebbe la cura più efficace senza intervento chirurgico? e quanta probabilità ho che ritorni tutto come prima?
- se non si trattasse di peyronie, cosa potrebbe essere?
- per questo tipo di problema è meglio consultare un urologo o un andrologo?

scusate per essermi dilungato, ma la cosa mi spaventa e non poco, è bisogno di essere tranquillizzato

grazie per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non capisco come si possa diagnosticare un'uretrite gonococcica senza ver eseguito un tampone batteriologico...Non esiste una correlazione tra una fantomatica IPP ed una ipotetica,probabile,microtrombosi di una cena superficiale del pene che non partecipa al meccanismo erettile.Ne approfitta per consultare uno specialista,andrologo o urologo che sia.Cordialità.