Utente 287XXX
Salve.
Ad inizio giugno, sotto un periodo di caldo improvviso ed eccessivo, mi sono venute delle evidenti placche alla gola (ho sofferto di infezione da streptococco a marzo) e in contemporanea sono spuntate delle escrescenza nella zona e nel cavo anale.
A luglio ho fatto una visita dal procrologo che ha evidenziato dei sospetti condilomi e ha consigliato l'asportazione e l'esame istologico per capire la natura di queste piccole masse.
Il dottore mi ha messo in lista per l'intervento presso l'ospedale ma ad oggi non sono stato ancora chiamato.
La situazione è migliorata, i sintomi di bruciore dopo la defecazione e prurito frequente sono spariti da ormai più di un mese. Inoltre, credo che alcuni di questi sospetti condilomi siano stati assorbiti. Ne percepisco soltanto uno al tatto.
Poiché questa situazione ha delle ricadute sulla mia vita sessuale con il mio partner, vorrei cercare di fare questa asportazione al più presto anche per capire l'effettiva natura virale o meno di queste masse.
Da quando ho scoperto la probabile infezione da Hpv ho sospeso la mia vita sessuale passiva sia per la salute del mio partner, sia per evitare che la situazione potesse peggiorare. (L'insorgenza dei condilomi è antecedente alla conoscenza del mio attuale partner, del tutto improbabile è il contagio da parte sua. In più tendo sempre ad usare il preservativo)

Vorrei chiedere: a chi posso rivolgermi (che tipo di studio/clinica etc..) per l'asportazione e l'esame istologico (anche privato o convenzionato) al più pesto? In ospedale non sanno dirmi la tempistica e vorrei sbrigarmi.
Non sto chiedendo un nome o indirizzo, ma a quale tipologia di clinica posso rivolgermi.

Inoltre vorrei chiedere un consiglio: nelle mie condizioni, posso riprendere la vita sessuale da passivo obbligando ovviamente il mio partner ad indossare il preservativo? Quali sono i pericoli per me e per lui?
Inoltre nell'attesa dell'operazione, posso usare delle creme che aiutino il processo di guarigione?
Cosa consigliate?

Grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
L' asportazione va eseguita il prima possibile, in un ambulatorio chirurgico o dermatologico.
Nell' attesa, evitare rapporti non protetti. Prego.
[#2] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta.
il problema è che l'ospedale non mi da alcuna risposta in merito all'intervento (mi hanno detto che sono in lista ma non sanno quando avverrà.. potrebbe essere tra un mese, 5 mesi o un anno).
Lei intende l'ambulatorio chirurgico dell'ospedale?
Visto che bisogna agire il prima possibile, non vorrei più aspettare le liste dell'ospedale ma togliermi il pensiero immediatamente.

Per le pomate ha qualche informazione?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se l' attesa è lunga, si rivolga ad altra struttura. Prego.