Utente 261XXX
Gentili dottori,
da un po' di tempo avverto frequentemente palpitazioni e extrasistole. In novembre dell'anno scorso eseguii un ecg che evidenzió una lieve ipertrofia ventricolare sinistra, giudicata tutto sommato dal mio medico curante, non preoccupante non avendo ipertensione né familiarità per cardiopatie. Fumatore moderato, in questo momento sono in pausa visti i problemi riscontrati. Extra sistole e palpitazioni, a volte fiato corto quando salgo le scale, insonnia e sonno frequentemente interrotto. Premetto che sono una persona piuttosto ansiosa, seppur a periodi. Ma oltre a questi sintomi avverto frequentemente la sensazione di una "bolla d'aria" nell'esofago e anche nello stomaco, che sembra come non voler fuoriuscire: non sempre riesco ad eruttare. Questa sensazione si accompagna alle palpitazioni: basta che mangi una minima cosa, ma a volte anche a stomaco vuoto avverto questo sintomo. In aprile eco addome evidenzia un notevole meteorismo intestinale. Può essere sindrome gastro cardiaca o altro?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha diversi motivi per avere palpitazioni: sovrappeso fumo ed ansia.
Può modificare i primi due da solo, smettendo di fumare ed iniziando,a dimagrire.
Per ciò che riguarda l ansia può chiedere aiuto al,suo medico o ad uno specialista
Arrivederci