Utente 196XXX
salve Dott.ri,
sono un uomo di 38 anni,
sono affetto da colite ulcerosa lieve
tenuta sotto controllo da mesalazina
e chiedo delucidazioni riguardo un problema che mi si è presentato circa 10 giorni fa e non accenna a iminuire.
Dolore ai testicoli,
più precisamente è iniziato come un fastidio al testicolo sinistro, lieve ma presente, dopo di che sembra essersi allargato anche al linguine e ad oggi questo fastidio sembra essere ancora presente anche se a volte scompare, soprattutto al mattino appena sveglio.
Vista l'ansia crescente, informandomi un po', ho fatto le analisi del sangue riguardo il lattato deidrogenasi (LDH), alfa1 fetoproteina e beta HCG.
Devono ancora darmi i risultati,
ma volevo capire se sono parametri utili a escludere determinate patologie come tumore alla zona
e se ci sono esami migliori per il tipo di problema,
volevo anche fare una ecografia ai testicoli ma attendo un vostro consiglio.
Ultima cosa, con autopalpazione non ho sentito nulla di anomalo, ne masse, ne ingrossamenti.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gen.mo utente

Si tranquillizzi e non spenda soldi inutilmente per fare esami che in questa fase sono inutili, serve una visita per valutare se trattasi di una semplice infiammazione/infezione e comunque per fare una diagnosi eventualmente aiutati da un'ecografia testicolare.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dottore per la risposta,
volevo chiederle soltanto,
visto che ho già effettuato quel tipo di analisi del sangue e domani farò un'ecografia testicolare,
se da i risultati non si riscontra nulla di anomalo,
posso tranquillizzarmi del tutto ed evitare la visita?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gen.mo utente

La negativita' degli esami ematici non esclude nulla quindi e' necessaria una visita eventualmente accompagnata da ecografia.

Ancora cordialita'