Utente 338XXX
Salve a tutti dottori averei bisogno di un vostro aiuto perché è da più di un anno che continuo a girare per medici ma continuo ad avere disturbi...tutto è iniziato più di un anno fa con fastidi intestinali come gonfiore e feci molli e una abbondante secrezione di muco vaginale bianco e leggeri bruciori sia vaginali che rettali è una sensazione di gonfiore vaginale interno da più di 3 mesi.
il mio ciclo mestruale é regolare anche se la notte si blocca e poi riprende la mattina regolarmente.mi è capitato per due volte di avere dei coaguli di sangue
ho effettuato eco trans vaginale e pelvica ,pap test ,colpo scopia ,ricerca di papilloma virus ,tutto negativo, solo il tampone vaginale ha evidenziato una candida vaginale con la presenza di miceti. .ho fatto una cura di trasportino cp e meclon crema, ma non ho avuto miglioramenti,poi ho fatto una cura di pevaryl ovuli a rilascio prolungato, ma ancora non è cambiato nulla.
Aseguito di una visita da un colon Proctologo mi è stato diagnosticato emorroidi è un leggero prolasso rettale,un varicocele pelvico e poi un intestino irritato.
Mi è stata prescritta una cura di pentacol supposte e x flor ma tutto è come prima ora sto usando una crema per le emorroidi e dei fermenti lattici e sto notando che la mia situazione intestinale è migliorata, ma quella vaginale no.cosa posso fare adesso di accertamenti per capire cosa mi sta accadendo.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Con un esame batteriologico a fresco del "fluor vaginale" e contemporanea determinazione del pH vaginale , si potrebbe valutare se l'ecosistema vaginale è normale.
A volte acidificando l'ambiente vaginale (pH 3,4/4) e riportando alla normalità la quantità di b. di Doderlein , questo tipo di sintomatologia regredisce.
Escludo la presenza di altro tipo di vaginiti o la presenza di un ectropion (piaghetta) in quanto si è sottoposta a Colposcopia e altri tamponi vaginali.
SALUTONI