Utente 259XXX
Salve! Mio padre (62 anni) circa 10-15 giorni dopo un intervento effettuato in anestesia totale ha avuto una crisi epilettica. Ricoverato in neurologia sono state rilevate delle piccole ischemie (stati lacunari). E' possibile che siano state una conseguenza dell'anestesia totale?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Buona sera, la risposta è no. I farmaci della anestesia dopo un numero limitato di ore vengono eliminati dall'organismo quindi dopo 15gg qualunque cosa accada non dipende da essi farmacologicamente parlando.
Una qualsiasi complicanza verificatasi nel corso della anestesia generale avrebbe dato sintomi nell'immediato postoperatorio e non dopo 15gg.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Ed è possibile che le ischemie si siano verificate DURANTE l'anestesia e che DOPO, come conseguenza delle ischemie, ci sia stata questa crisi epilettica?
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Buon giorno, come detto nel precedente post qualsiasi cosa successa in corso di anestesia avrebbe avuto sintomi precoci e non dopo 10-15 giorni, e comunque tutto ciò che avviene di anomalo e non, e si fa durante un intervento è dall'anestesista annotato sul cartellino di anestesia. La pratica dice questo, qualsiasi altra ipotesi rientra in un campo puramente speculativo.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio della disponibilità!
Cordiali saluti