Utente 207XXX
Salve Dottori,
è da poco tempo che ho riscontrato questo problema (anche perchè prima non era mai avvenuto).
Sono stato operato a Gennaio di quest'anno di varicocele (bilaterale, e non so perchè ma è stato più opportuno operare solo a sinistra). Purtroppo, nonostante l'operazione, il problema non è stato risolto completamente visto i risultati delle varie analisi fatte circa tre mesi fa. Il Vs collega, visitandomi, ha ritenuto non effettuare un'altra operazione ma di fare più in la un'altro controllo.
Quello che mi preoccupa di più adesso non è questo a dir la verità.
Più che altro ho notato circa un paio di settimane fa che, dopo essere stato in astinenza per più di un mese, per bisogno ho praticato quindi autoerotismo e, all'atto dell'eiaculazione, accuso dolore nella zona operata così forte da farmi mancare il respiro e successivamente da farmi venire i sintomi dello svenimento! Come può spiegarsi tutto questo? Spero ci sia una soluzione perchè non so se preoccuparmi o meno. Anche perchè adesso nell'avere dei rapporti con una partner mi diventa difficile visto l'ansia del dolore. Ringrazio anticipatamente della risposta.
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Ge t.mo utente
Se l'intervento e' stato eseguito a gennaio e i suoi sintomi sono comparsi da poche settimane, non vedo una connessione diretta mentre sarebbe opportuno verificare attraverso una visita se siano presenti segni infiammatori ed eventualmente eseguire un'ecografia.il varicocele comunque va operato anche a destra.
Un cordiale saluto