Utente 831XXX
Salve Dottore, mi è stata diagnosticata oggi una parotidite.Si presenta come tumefazione dolente sottomandibolare. Il medico del pronto soccorso maxillo-facciale mi ha sottoposto a massaggio vigoroso facendo uscire così del muco denso e della saliva ,liberando inoltre il condotto da una "scheggia".
La tumefazione persiste ed è ancora dolorosa, mi chiedo se tutto cio' potrà portare a conseguenze gravi, dato che l'unica cura consigliatami è ripetere piu' volte al giorno il massaggio per far fuoriuscire la saliva accumulata .
Vorrei sapere se e quali sono i rischi e le conseguenze di questa patologia , e se ci possono essere delle soluzioni a livello chirurgico. Grazie per l'attenzione cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
4% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
molto probabilmente, considerando il suo racconto, penso che si tratti di un caso di litiasi della gh salivare sottomandibolare (parotidite?), cioè una calcolosi salivare, tant'è che durante la manovra di compressione della gh, è stato espulso un calcolo (scheggia), che impediva il normale deflusso della saliva, con conseguente congestione ed infiammazione della gh.stessa.
Penso che oltre alle manovre di compressione, sia opportuna una terapia antiinfiammatoria. Penso inoltre che un'esame ecografico della gh. sal. sia utile per ottenere informazioni sulla componente parenchimale e sulla struttura dell'albero duttale: verificare cioè se vi sono altri calcoli, ostruzioni, lesioni o restringimenti o interruzioni dei dotti salivari.
E' necessario comunque che mi specifici se si tratta della gh sottomandibolare o della parotide, che si trove tra l'orecchio ed il ramo della mandibola:parotidite indica una patologia infiammatoria di origine da specificare della gh parotide.
[#2] dopo  
Utente 831XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dottor Palomba,
grazie per la tempestiva risposta .
Per rispondere alla Sua questione , mi approprio della terminologia utilizzata dal medico Dottore del pronto soccorso maxillo facciale , il quale mi ha diagnosticato una parotidite cronica .
Non mi è stata prescritta l'ecografia alla bocca, ma sarà mia cura proporla come impegnativa al mio Dottore di famiglia , avvalendomi anche della Sua preziosa consulenza.
Distinti saluti.