Utente 556XXX
buonasera, volevo chiedervi un consiglio su un evento successo oggi. mi spiego: sono al settimo mese di gravidanza e stamattina x la prima volta nella mia vita mi sono svegliata con un prurito forte alle mani. Inizialmente ho pensato fossero pizzichi di zanzare,poi mano mano mi son resa conto che erano bolle e poi macchie... dalle mani si son cominciate a formare nelle giunture delle artyicolazioni, dietro le ginocchia, dietro al gomito e nella giuntura del braccio, sul sedere dove li pioggiano gli slip. In questi posti le macchie sono grosse, in altre pati del corpo sono pochine. Ci sono momenti che sulle mani spariscono e poi all'improvviso compaiono. Visto che è sabato ho avuto difficilta a trovare un dermatologo disponibile. Alla fine l'ultimo che ho chiamato si è messo a disposizione, anche xche essendo al settimo mese di gravidanza ha capito che avevo paura e ha deiso di visitarmi.Il responso: orticaria. Mi ha chiesto cosa ho fatto di strano ieri e nelle 24 ore precedenti, la x la non mi è venuto nulla in mente. Invece pensandoci bene ieri sera ha fatto 3 cose di diverso dal solito: sono andata in giardino a prendere i pomodori, poi essendo molto raffreddata ho preso lo spray BIOVIT 3 , ma ho fatto solo due spruzzi, e x ultimo ho usato la crema ALKAGIN GEL.Il dottore mi ha dato come cura 3 giorni di BENTALAN 1 da prendere alle 8 e alle 13 e x altri 7 g mezza compressa.La mia domanda è: in gravidanza posso assumere il cortisone? e secondo voi puo esser stato qlc tipo di medicina elencata a far scattare tutto cio? Per il resto non è cambiato nulla, ho messo il pigiama di sempre, gli indumentio di sempre, detergente di sempre.. L'orticaria puo danneggiar eil mio bimbo?GRAZIE MILLE IN ANTICIPO. SALUTI

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
LIVORNO (LI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
potrebbero essere stati sia i pomodori sia lo spray.Di per se non è pericolosa ma è sempre una manifestazione allergica.
In gravidanza è in pratica sconsigliato e controindicato tutto.
L'uso dei cortisonici per brevi periodi di tempo non comporta alcun rischio né per la madre né per il feto: infatti, in particolari condizioni si utilizza la somministrazione dei cortisonici alla madre per indurre la maturazione dei polmoni del feto fra la 28a e la 34a settimana di gravidanza.

Cordiali saluti