Utente 390XXX
Buongiorno egregi specialisti,

in una delle mie consuete mappature dei nevi chiesi al dermatologo cosa fossero alcune palline di carne di circa 1 millimetro (grandezza della capocchia di uno spillo) color pelle che "nascono" attorno al collo-torace-ascelle.
Il dermatologo mi ha spiegato che si tratta di fibromi penduli, che sono benigni e posso lasciarli li dove sono, come anche toglierli. Alcuni, i più grandi, li tolsi da lui con il laser, gli altri li lasciai.

Settimana scorsa in palestra grattandomi inavvertitamente con l''unghia devo averne mezzo staccato uno (sempre molto piccolo 1mm massimo) e andato negli spogliatoi vedendolo a metà l''ho diciamo staccato tutto tirandolo. Ovviamente essendo così piccolo non ha fatto emorragia e manco infezione, e ad oggi caduta la crosticina ormai da tempo non sembra più che in quella zona lo avessi.

Quel che volevo sapere però è questo:

1) asportandolo in questo modo non chirurgico c''è la posibilità che abbia lasciato una "radice" all''interno della cute che lo farà ricrescere o comporti qualcosa? O, non vedendosi più nulla spuntare, l''ho tolto completamente?

2) secondo lei dovrei andare dal dermaologo per farlo valutare ora? Il fatto è che se anche andassi non si vede più nulla, è pelle normale, non so manco cosa potrebbe ormai valutare il dermatologo.

Grazie per i consigli.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
È possibile che ricresca, come anche che il danno provocato sia abbastanza marcato da averlo eliminato. Si vedrà ovviamente in seguito. Se non vi sono complicazioni locali ,come sembra, non vedo attualmente una necessità di valutazione dermatologica
Cordialità