Utente 389XXX
Buonasera,ho chiesto un consulto precedentemente su questo sito,ma il motivo per cui richiedo un opinione e diverso dal primo,grazie cordialmente in anticipo:qualche giorno fa dopo aver pranzato abbondantemente mi addormento appunto subito dopo aver pranzato e quindi a stomaco pieno,improvvisamente mi risveglio dopo 1 ora in condizioni non perfette,mi sento stordito,frequenza accelerata e stomaco sottosopra,per la seconda volta in vita mia sperimento una crisi di panico in pochi secondi dal risveglio,chiamato all infermiere accanto mi misura la frequenza cardiaca e avevo circa 140\150 bm,pressione 200\100,poi successivamente mi calmo,e mentre la frequenza si trova sui 110\115 bm avverto degli extrasistoli segnalati al polso ,e successivamente la frequenza scende a 80bm e la pressione 120\75,dopo questo evento mi sento stanchissimo con un bel mal di testa..le domande che vorrei fare sono due :come mai sono comparse delle extrasistole dopo un forte spavento avendo ancora la frequenza un po accelerata (115bm)?eventi del genere possono danneggiare il cuore(passando da una pressione bassa mentre dormivo e improvvisamente sale a 200\100?)grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Direi che tutte le cose che le sono successe rientarno nella fisiologica risposta a uno stress emotivo.
Se si tratat di episodi occasionali (o comunque rari) non portano alcun danno al cuore.
L' ipertensione da stress diventa un problema nei soggetti molto emotivi che hanno rialzi pressori molte volte al giorno e quindi alla fine -passando molte ore in condizioni di ipertensione- hanno alla lunga gli stessi problemi di chi ha un' ipertensione stabile.