Utente 214XXX
Buonasera, gentili Dottori.
Sono una ragazza di soli 22 anni, eppure ho un problema che inizia a farmi preoccupare. Premetto che ho avuto un ciclo che, tra alti e bassi, è sempre stato regolare (anche se di ben 35 giorni). Questo fino a 2 anni fa, momento in cui alcuni mesi avevo piccole perdite di sangue al posto del ciclo vero e proprio (tanto è che non sapevo se si trattasse di ciclo effettivo oppure no). Preoccupata, mi reco dalla ginecola, che mi prescrive la pillola. Terminata la cura di pillola, la situazione peggiora: il mio ciclo si è praticamente interrotto per un anno (salvo ritornare raramente di nuovo sotto forma di piccole perdite). A quel punto mi viene prescritto Progeffik per 5 mesi. Con il progesterone, il ciclo (anche se indotto) mi arrivava regolarmente. Finita la cura di progesterone, ho avuto 2 cicli naturali e regolari (e quasi non credevo ai miei occhi, finalmente avevo il ciclo, mi sentivo una donna "normale"). Ora, però, la favola sembra essere finita. Questo è il terzo mese di non-assunzione di Progeffik e, al posto del ciclo, ho avuto delle perdite di sangue molto scuro (tra il marrone e il nero), che sono durate per una settimana. Al momento non ho più nulla, se non delle perdite trasparenti.
Sono davvero preoccupata. Non capisco più il mio corpo. Perchè è da due anni che il mio ciclo non è regolare? Premetto che ho fatto anche ecografia transvaginale, ma risulta tutto perfetto. Non capisco il problema. Ho sentito parlare di una menopausa anche in età giovanile e la cosa mi spaventa molto. E' possibile che sia il mio caso? O si sarebbe intuito qualcosa dall'ecografia? Sono molto spaventata. Non mi sento più donna e dentro di me si sta facendo strada l'idea che non sarò mai madre. E' una sensazione bruttissima.
Mi scuso per lo sfogo, spero in una Vostra risposta.
Distinti Saluti e grazie per il servizio che offrite
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Indagherei sulla funzionalità tiroidea, doserei la prolattinemia , ed in ultimo valuterei la riserva follicolare ovarica con la valutazione dell' AMH , ormone anti- mulleriano, che oltretutto escluderebbe una menopausa precoce.
È importante in questi caso escludere anche una severa anemia Sideropenica
Saluti
[#2] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta. Ma secondo Lei ho motivo di preoccuparmi? C'è un rimedio a questo problema?

La ringrazio ancora
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Individuate le cause si potrà impostare una terapia adeguata
[#4] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per le velocissime risposte.
Buona serata