Utente 387XXX
Gentilissimi dottori di medicitalia, sono un ragazzo di 35 anni, dall'età di 20 anni soffro di stati d'ansia, anche se sinceramente non so se siano stati d'ansia o forte stress. Circa 5 mesi fa mi è comparso un acufene all'orecchio destro, inizialmente il suono era molto forte poi siccome avevo un'infezione alla gengiva, ho curato l'infezione(avevo letto su internet che gli acufeni possono essere collegati a problemi dentali) e il suono si è molto ridotto e adesso va e viene ma è sempre sopportabile. Il 23 Luglio sono finito in pronto soccorso perchè la mattina appena sveglio avevo preso un caffè e una sigaretta e, come un fulmine a ciel sereno, dopo una decina di minuti il cuore sembrava volesse uscirmi di fuori, penso si sia trattato di un attacco di panico, subito dopo all'ospedale ero molto agitato e il cuore mi batteva all'impazzata, da allora ho smesso di fumare e di bere bevande alla caffeina, ma nei giorni successivi e tuttora, molto spesso ho avuto fitte a partire dal petto sinistro fino a scendere all'altezza del fianco sinistro, spesso respiro a fatica e ho tachicardia. Ho fatto un esame Holter e il battito risulta sinusale, quindi regolare, solo la fc, che penso sia la frequenza cardiaca, massima è di 145bpm e la minima di 48bpm, in più ho avuto una extrasistole. Inoltre dal fatidico 23 Luglio, spesso ho il corpo molto caldo e non riesco a parlare per più di 5 minuti che mi si abbassa molto la voce, ultimamente ho notato anche che pur non mangiando tantissimo il peso non sono dimagrito. Può essere un problema di tiroide? Che esami mi consigliate di fare? Io non credo sia un problema di ansia, perchè molto spesso mi viene la tachicardia anche quando sono tranquillo e poi l'abbassamento di voce non l'avevo mai avuto in vita mia. Nell'attesa di un cortese riscontro vi ringrazio e vi porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è nulla di imputabile al cuore per quel che riporta....e quindi non posso darle consigli specifici...Se vuole escludere problemi tiroidei basta fare FT3, FT4 e TSH (banali esami ematochimici).
Cordilaità
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Ok dottore, ma i sintomi che ho descritto possono anche essere riconducibili agli stati d'ansia? oppure sono prettamente sintomi di tiroide? Grazie tante, gentilissimo!
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sono molto probabilmente dovuti all'ansi, anche se a volte la tiroide può esserne responsabile...ma le supposizioni lasciano il tempo che trovano. La diagnosi si fà valutando il dosaggio degli ormoni, come le ho già detto.