Utente 387XXX
Salve,
scrivo perché il mio gattino mi ha contagiato i funghi. Sia lui che io stiamo seguendo una cura interna e una topica. Per me sto utilizzando canesten crema e triasporin, più un detergente a ph acido per il corpo, ho una pelle molto sensibile che si arrossa facilmente, dal momento in cui ho iniziato la cura (3giorni fa) le macchie da micosi rilevate con la lampada di wood sono tre, di cui una non si vede ad occhio nudo. Però in questi giorni ho notato delle macchie leggerissime, quasi impercettibili e non sapendo se si tratti di funghi o meno li tratto comunque col canesten, sbaglio?
Quello che mi preme sapere è se toccandomi accidentalmente le parti infette, possa contagiare altre zone nonostante abbia iniziato la cura. Inoltre i funghi della pelle possono attaccare unghie e capelli?
Devo cambiare giornalmente le lenzuola?
Devo tenere il gatto in isolamento o dal momento che ha iniziato la cura (griseofulvina e bagni con pevaryl) può stare con noi?

Grazie dell'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
Prima di iniziare la terapia il dermatologo a cui spero si sia rivolta, ha effettuato un prelievo dalle aree affette per effettuare la coltura?
In quanto al rischio di auto disseminazione se e' già in terapia con difluconazolo e' sostanzialmente inesistente.
Il micio non va isolato, se anche lui è in terapia, ne' è necessario cambiare le lenzuola giornalmente.
Si tratta di una dermatosi molto frequente in chi abbia animali domestici è persino superflua la terapia sistemica se le lesioni sono poche e non disseminate.
Cordiali saluti,
Caldarola.