Utente 391XXX
Buon giorno,
ho 23 anni e negli ultimi mesi ho iniziato ad avvertire malessere.
il più evidente sintomo, che riconosco con sicurezza non essere di natura psicologica, è un fastidio che va a ondate, appare e scompare come una pulsazione che parte leggermente sotto il pettorale sinistro ed è abbastanza forte da essere avvertito nella schiena , sotto le scapole, praticamente dal lato opposto (dietro) ma nella stessa posizione. ed interessa un punto preciso, come un dito che va a toccare sempre lo stesso punto.
un altro sintomo è il bruciore concentrato , non in tutto il pettorale sinistro ma solo nella parte alta del suddetto muscolo, un bruciore che, per intenderci, contorna il pettorale sinistro in alto e si avverte soprattutto al tatto, spesso in questa stessa posizione del pettorale avverto una sensazione di gonfiore / pressione o addirittura "tirare" se estendo il petto (non saprei distinguere se sia una o l'altra), comunque moderatamente ; in alcune occasioni il bruciore (magari unito a sensazione di gonfiore) lancia una fitta abbastanza acuta da interessare la spalla(poco) il collo e raggiungere perfino la mascella a sinistra, quasi come tirasse i nervi.
di dolore vero e proprio non ne avverto.
il mio fiato sembra sparire improvvisamente solo in alcuni momenti casuali, durante il compimento di azioni basilari e poco faticose come il semplice camminare, a volte, quando quella mancanza di fiato diventa sensazione di vero e proprio soffocamento, mi sento molto gonfio in tutta la parte addominale alta, da destra a sinistra al di sotto dei pettorali per intenderci. o forse al contrario , quando avverto quella sensazione di gonfiore, il fiato viene meno come se i polmoni fossero compressi dalla panza.
ci sono tanti altri piccoli sintomi come debolezze o sonnolenze momentanee , rigonfiamenti e sgonfiamenti evidenti delle vene (sono comunque abbastanza magro), occasionali sensazioni di vertigini, fischio lieve e costante nelle orecchie. pressione praticamente sempre con una minima normale di 70 e una massima di 140/150, battiti che vanno dai 50 ai 60 al minuto.
non ho molto tempo fra lavoro ed altro di andare dal medico, ma questa situazione mi rende pesanti le giornate e difficile lo svolgimento dei miei doveri. per ciò, la prego, mi indirizzi al più presto con una diagnosi
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore, certo non è possibile fare diagnosi senza farsi visitare. Noi a distanza possiamo risponderle dandole consigli e cercando di interpretare quel che riporta...e lo facciamo da cardiologi....quel che descrive è poco compatibile con un'origine cardiaca...per potenziali cause che non riguardano la nostra branca non mi esprimo.
Saluti