Utente 257XXX
Gentili Dottori, mi sono appena sottoposta ad un controllo ginecologico (una settimana prima delle mestruazioni); premetto che ho sviluppato a 10 anni ed ho sempre avuto un ciclo abbondante, ma regolare e indolore. Questo è il referto: "Utero con nodo di mioma anteriore 42x40mm, altro nodo di mioma del fondo 23x21mm. Ovaio sx con formazione 38x25mm da riferirsi verosimilmente a un corpo luteo; ovaio con formazione transonica 37x34mm. Endometrio regolare, non liquido libero nel Douglas. Controllo ecografico dopo il prossimo ciclo, consigliato intervento chirurgico."
Il ginecologo mi ha detto che per quanto riguarda i miomi dovrebbero essere tolti in taglio cesareo, invece per le cisti è quasi sicuro che al prossimo ciclo scompariranno. Spaventata dal tipo di intervento consigliatomi mi sono recata da un altro ginecologo il quale ha detto che i miomi non sono posizionati al meglio ma dovrebbero essere aggredibili in laparoscopia, mentre ha posto più attenzioni per le cisti riferendomi che non è sicuro che scompariranno e che non devono ingrossare altrimenti si torcerebbe l'ovaio (non ho ben capito se sono entrambe in un solo ovaio). Così mi ha dato da fare una cura di Lutenyl 5mg per 21 giorni dal 5°giorno di ciclo con ricontrollo successivo, analisi del sangue con Ca125 e Ca19.9 e una risonanza pelvica con contrasto.
Ammetto che attualmente sono confusa, non so a chi affidarmi, sono preoccupata per la mia eventuale infertilità e per il fatto che il secondo dottore possa sospettare l'endometriosi o qualcos'altro.
Cercavo anche un vostro parere per quanto vi sia possibile, grazie mille.
Un cordiale saluto
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Da quello che descrive , in una donna giovane di 25 anni desiderosa di future gravidanze , potrebbe essere utile aggredire chirurgicanente i due nodi di mioma (di 42 mm e di 23 mm) per via laparoscopica.
Alternativa è la terapia medica (pillola, analoghi ) che fa soltanto ridurre i miomi non li elimina.
La pillola è una ottima terapia per le scisti funzionali dell'ovaio.
Lei ha parlato di MIOMI non di endometriosi, comunque è importante attendere l'esito del Ca125 e Ca19.9
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo Dottore, la ringrazio per la chiara e veloce risposta.
La mia preoccupazione riguardava il fatto che il ginecologo non mi ha esplicitato in modo chiaro il motivo per cui dovrò sottopormi alla RMN con contrasto, e visto che sapevo che era uno dei metodi per diagnosticare l'endomentriosi, ho pensato che sospettasse che le cisti ovariche fossero di quella natura. Spero davvero che vadano via da sole.
Inoltre ho ritirato i risultati oggi dei marcatori tumorali:
Ca19.9: 2 [3 - 37]
Ca125: 7 [0 - 35]

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Come vede i valori dei MARKERS sono nella norma , in particolar modo il CA125 specifico per l'endometriosi
[#4] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore la ringrazio molto per la sua disponibilità!
Un'ultima domanda "da ignorante", che comunque porrò al ginecologo al mio prossimo controllo; secondo lei posso continuare a svolgere normalmente attività fisica?
Grazie

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
CERTO nessun problema.