Utente 811XXX
75 anni. Triplice bpac nel 2011 a seguito IMA. Cure conseguenti, betabloccanti ecc.
Nessun postumo finora. Pratico golf settimanalmente.
Gonartrosi. Non altre patologie conosciute.
Coniugato da 49 anni. Matrimonio felice senza figli. Non altre donne.
Attività sessuale troncata intorno ai 60 anni a seguito di tumore mammario della moglie (2002), totalmente poi guarito (finora...) e conseguente secchezza e dolore vaginale causata delle cure ormonali e radioterapia.
Moglie accusa da circa cinque anni depressione, talvolta grave, in cura con pochi risultati. Ideazioni suicide. Problemi vertebrali, una frattura caviglia, netto sovrappeso.
Da qualche tempo rimpiange profondamente i rapporti sessuali del passato.
Potrebbe forse migliorare la depressione se riprendesse una attività sessuale?
Sono accusato di "pigrizia".
Devo segnalare che mi masturbo ogni tanto con stimoli visivi, ed ottengo occasionalmente delle discrete erezioni.
Non produzione di sperma, ma solo liquido seminale.
Nessuna cura tentata in tempi recenti.
Ectopia testicolare, da sempre, operata senza successo.
E' pensabile tentare di riprendere cautamente una graduale, moderata attività sessuale, di vario tipo? Devo consultare, oltre immagino il cardiologo, anche un sessuologo od un andrologo? (non è la stessa cosa?). O uno psicologo?.
Che ne pensa l'andrologo?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'età,da sola,non rappresenta un fattore ostativo all'esercizio dell'attività sessuale che,secondo quanto ci trasmette,é ancora presente in autosex.Il quadro testicolarel,la lunga astinenza dai rapporti sessuali,assieme alle condizioni cardiocircolatorie e,principalmente,allo stato psico fisico della coniuge,impongono una stretta collaborazione tra andrologo e psicosessuologo che sappia valutare il problema della coppia.Non ci trasmette alcun dato relativo al quadro prostatico.. . Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore, se sua moglie è d'accordo non vedrei alcuna controindicazione all'avere una attività sessuale,
Bisogbnerebbe poi vedre se, al di là della risposta erettile con la masturbazione, se il suo pene sia in grado di raggiungere una tumescenza-rigidità che le possa consentire una penetrazione ed un rapporto piacevole.
la sua storia clinica potrebbe far pensare che possano esistere problemi vascolari ma non è detto.
Con l'ausilio di uno specialista potrebbe anche far uso di qualche farmaco proerettile.
Credo che una discreta o buona intesa sessuale possa essere positiva per la coppia
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
Grazie, signori.
Prostata OK: PSA a posto, dimensioni "come quelle di un trentenne".
Proviamo.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

provi ma non si scoraggi se si presentasse qualche difficoltà
cari saluti