Utente 365XXX
Buongiorno, premetto alcune cose: dagli esami effettuati al cuore nel 2014 era tutto in regola e nella norma, anche l'esame alla carotide. Il monitoraggio 24h della pressione mi dava come risultato "borderline". Devo dire che fino a Luglio di quest'anno sono stato bene ma da Agosto in poi ho avuto una serie di eventi che mi hanno portato poi ad avere nelle ultime settimane un paio di episodi che ho dovuto "calmare" con il Xanax. Il primo con pressione massima a 170 e minima 96 e il secondo invece con la minima a 104 e la massima a 190 . Tutto inizia in questo modo: sento disagio, un po' di pesantezza alla testa, l'accentuarsi del dolore al collo e alla spalla e sudo. La prima cosa che penso è la pressione. Ieri l'ho provata in seduta stante con i sintomi che provavo e avevo la minima apposto ma la massima a 165 con battiti a 89. Ho cercato di non farmi prendere dal panico e dopo un xanax sono riuscito a stare meglio e a dormire.
Alla mattina la pressione è nella norma. Anche ieri ho passato una giornata migliore, dopo giorni interi che accusavo i sintomi sopra citati ma alla sera è accaduto quello che ho descritto poco fa.
Altro sintomo che accuso è la facile irascibilità che mi provoca questo stato dell'essere in cui non sopporto nulla e la situazione peggiora.
Cio' che voglio capire è se tutto questo è da imputare a un fattore ipertensivo o psicologico in quanto dalla visita che ho avuto settimana scorsa con il mio medico la visita è risultata normale ma il medico stesso mi consiglia di prendere il Lobivon al fine di tenere la pressione nei valori essendo "borderline" ma.. serve? Cioè serve se cio' che mi accade è da imputarsi a un problema di stress o psicologico?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
l'ansia sicuramente determina la possibilità di riscontare elevati valori pressori in maniera secondaria, senza che questo necessariamente significhi che lei sia iperteso, ma è altrettanto vero che può non essere questo il motivo del riscontro di elevati valori pressori. Sarebbe opportuno, a mio giudizio, che lei eseguisse un Holter pressorio durante le temperature climatiche della prossima stagione invernale, ma con la promessa di dare il suo contributo evitando stress psicologici almeno durante le 24 h dell'esame. A tal proposito le suggerisco la lettura dell'art. http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Ho appena effettuato da 10 minuti due misurazioni alla pressione ed ha questi valori: 85/138 e la seconda 83/125 con 66 pulsazioni.
Detto questo volevo capire quindi se la facile irascibilita' e tutti i sintomi che ne conseguono, sono quindi imputabili a un discorso che esula dal campo cardiologico.
Gia' nel 2014 feci un Holter di 24h e per l'appunto ero risultato "border line" ma come ha visto i miei valori di stamattina sono abbastanza buoni