Utente 377XXX
Salve,
a causa dei forti dolori che provo ad ogni ciclo il mio ginecologo, che si trova a 600 km di distanza per cui mi risulta difficile avere un colloquio diretto con lui, mi ha prescritto la pillola Sibilla. Ho iniziato ad assumerla il giorno 16/09 (primo giorno del ciclo). Ho varie perplessità perchè sono 3-4 giorni che ho tensione al seno, specifico però che è un sintomo che ho ad ogni ciclo ma questa volta non ha fatto in tempo ad alleviarsi del tutto che è subito ritornato come prima; inoltre ieri (giorno 22/09) le perdite sembravano terminate ma oggi sono ricominciate (tra l'altro molto molto scure) e ho dolori/fitte simil-ciclo al basso ventre. Devo considerare ciò come una normale reazione ai primi giorni di pillola, o è meglio fare qualche accertamento?
Grazie mille per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esatto sono fenomeni transitori "quasi " normali , di adeguamento ad un nuovo clima ormonale .
Anche la variabilità del flusso (quantità e durata ) mestruale non la deve preoccupare .
Un consiglio le perdite scure ematiche non deve considerarle come mestruazioni.
Sono residui ematici vaginali, che vanno via spontaneamente.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Salve,
a distanza di qualche giorno continuo ad avere perdite ma il seno è meno dolorante. Sto però notando di avere nausea e palpitazioni a riposo, ho proprio la sensazione del cuore che batte forte nel petto! Anche questo è un fenomeno transitorio "quasi" normale? Aggiungo che ho smesso di fumare da quanto ho iniziato ad assumere la pillola, e sto vivendo un periodo di particolare stress, che purtroppo mi viene accentuato da questi sintomi. Grazie per la disponibilità.