Utente 370XXX
Salve dottori, vi scrivo, come da titolo, per chiedere un consulto riguardo dei brutti inestetismi post circoncisione. Sono ormai passati due anni dal mio intervento, ma quelli che pensavo e speravo andassero via da sè, sono degli inestetismi rimasti lì che non ne vogliono sapere.
Spero di riuscire a descrivere la situazione in maniera più dettagliata possibile: dopo la caduta dei punti, dopo aver eseguito tutti i lavaggi, trattamenti indicati dal dottore dopo l'intervento,ho notato che si sono formati come degli "accumuli", una sorta di palline di carne alla base del glande ed anche in corrispondenza del frenulo (è come se il frenulo alla fine si spaccasse in due parti, una a destra e l'altra a sinistra, formando queste due palline. Tengo a precisare che molto spesso rendono difficoltoso anche il semplice far andare su e giù la penne), ma non solo; ho, infatti, anche altri tre, seppur più piccoli, "avanzi" di carne sempre sul frenulo ma più verso il prepuzio (per non parlare del frenulo stesso che risulta ispessito rispetto alla noma)
Mi sono fatto visitare dal mio medico che li ha giudicato degli inestetismi, in effetti, molto poco estetici e ha voluto che mi visitasse uno dei medici dell'ospedale che mi avevano già visitato prima dell'intervento. La loro risposta: "sì li hai, ma non è un problema dipeso da noi, non ti danno problemi funzionali quindi non è importante". Insomma mi hanno liquidato in men di 5 minuti dicendomi che devo tenermeli anche se antiestetici perchè non mi procurano problemi a livello funzionale.
Vi chiedo se c'è una strada, oltre quella chirurgica, con cui poter intervenire perchè, credetemi, ogni volta che mi devo poter spogliare, provo un imbarazzo assurdo ed anche le partner notano subito la cosa. Sinceramente non so come muovervi, se ci sono alternativo ad un intervento chirurgico che, finora, sembra essere l'unica strada ma che, francamente, vorrei poter evitare.
Scusate se mi sono dilungato, ho tentato di spiegare il tutto in maniera specifica in modo da poter "visualizzare" bene il "problema".
P.S: Se doveste necessitare di foto per vedere più da vicino il tutto, non avrei alcun problema, anzi.
Grazie infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente
Dalla sua descrizione sembrerebbe trattarsi di piccole aree fibrotiche che procurano inestetjsmi e in certi casi dolorabilità e che possono essere trattate, previa visita, con il laser che serve per "spianare" le piccole protuberanze.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta dottore. Le confesso che nessuno mi aveva mai parlato prima di questa possibilità, così come io non ho mai sentito parlare di queste aree. Posso chiederle da chi sarebbe più opportuno farmi visitare secondo lei? Andrologo, chirurgo, urologo o altro professionista.
Il mio medico curante non ha saputo indirizzarmi e, stavolta, vorrei poter avere delle risposte sicure a questa mia problematica.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Nella pratica comune, il più indicato e' il dermatologo che utilizza il laser anche per altri inestetismi in aree diverse.
Ancora cordialità
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

credo che l'unica soluzione per sistemare la sua cicatrice "non bella" sia quella di ripeteer la circoncisione (intervento assai più semplice di una circoncisione classica) avendo cura di suturare la ferita con piccoli punti da rimuovere rapidamente
la terapia con il laser può andare bene per una piccola lesione, Nel suo caso visita, varie sedute, costi elevati, risultati incerti
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Tutti i punti di vista sono rispettabili, ma quello che conta e' basarsi sull'obbiettivita' che se e' quella presentata, e' certamente meno traumatico e oneroso intervenire con il laser.

Ancora cordialita'
[#6] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
Ancora grazie per le vostre risposte. Presto conto di farmi visitare da un dermatologo per farmi chiarire anche da lui stesso direttamente la situazione per poi poter, finalmente, intervenire. Grazie ancora
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego e se poi servisse qualche chiarimento, siamo a disposizione.
Ancora cordialità