Utente 290XXX
Salve, ho 23 anni ed ho sempre "sofferto" di una non completa rigidità peniena. Mi consente di avere un rapporto sessuale ma, qualche volta, non riesco a raggiungere l'erezione sufficiente allo scopo. Mi sono rivolto a 3 specialisti: il primo ha riscontrato una prostatorrea dandomi antinfiammatorio ed antibiotico; il secondo non ha riscontrato nulla; il terzo invece mi ha prescritto cialis 5mg (14 compresse) a giorni alterni e successivamente cialis 5mg (14 compresse) una volta ogni 3 giorni. Attualmente sto effettuando questa "cura" che mi fa effettivamente avere una erezione maggiore ma non credo completa. Mi chiedo però se questa "terapia" dovrà protrarsi in eterno o se il Cialis "one day" sia effettivamente una cura per un problema del genere e quali potrebbero essere eventualmente altre cause.
Sono state effettuate tutte i controlli di routine: ecocolordoppler penieno basale e dinamico; analisi del sangue riguardanti ormoni (testosterone, prolattina, etc), riguardanti eventuali problemi di diabete o problemi di altro genere comprese 3 visite prostatiche (una per ogni consulto specialistico).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quali sono i risultati dei "controlli di routine: ecocolordoppler penieno basale e dinamico; analisi del sangue riguardanti ormoni (testosterone, prolattina, etc),...?

Sull'indicazione terapeutica ricevuta, da questa postazione, poco purtroppo le possiamo dire, senza una nostra attenta e diretta valutazione clinica.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dr. Beretta,
l'ecocolordoppler ha riscontrato una normale vascolarizzazione peniena (purtroppo non ho a disposizione il referto, però il medico non ha riscontrato problemi di sorta), mentre le analisi del sangue hanno dato esiti nella norma, senza valori inferiori o superiori ai limiti. Chiedo scusa per la non completezza della mia precedente spiegazione.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' stata postulata anche una possibile causa di natura psicologica?

Ancora un cordiale salto.
[#4] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Si, è stata ipotizzata un'ansia da prestazione, purtroppo però non dispongo di risorse finanziarie adeguate per recarmi da un sessuologo..
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Aggiungo qualche riflessione a quelle del dr. Beretta.

Approfitti della settimana del benessere sessuale, evento su scala nazionale " gratuito" per tutti.

La settimana che parte dal 28 settembre, è caratterizzata da eventi, seminari, congressi e consulenze gratuite, previa prenotazione.

Le allego anche qualche lettura sul d.e e cause psicogene.


http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html
http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologic
http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1225/Deficit-erettile-un-