Utente 391XXX
Gentilissimi,
Scrivo per avere un parere su una reazione riscontrata dopo l'uso di augmentin per ragioni odontoiatriche.
Premetto di non aver mai assunto l'antibiotico in questione prima del 2 gennaio scorso, quando in occasione di una carie ho preso augmentin per un paio di giorni senza problemi.
Dovendo procedere con la devitalizzazione del dente ho riassunto augmentin per altri due giorni (6-7gennaio totale tre bustine) e a distanza di una settimana mi sono ritrovata ricoperta di macchiette rosse che nel giro di due giorni hanno occupato tutto il corpo ad esclusione di mani e piedi. Niente prurito.
Al pronto soccorso mi hanno rimandata a casa con diagnosi: esantema morbilliforme da medicamento e con prescrizione di un antistaminico.
Dopo questo episodio non ho collegato la reazione con augmentin perchè a causa del dolore al dente avevo assunto anche antinfiammatori ( diclofenac, cicladol)
Tuttavia dopo un mese dovendo affrontare l'estrazione del dente del giudizio, il dentista mi ha prescritto nuovamente augmentin per una settimana, ma alla prima bustina dopo qualche ora mi sono ritrovata ricoperta di macchie rosse, diverse da quelle della prima volta.. Perchè piu grandi di diametro e non rialzate. In contemporanea ho notato il labbro leggermente gonfio e una sensazione di lingua gonfia. Immediatamente ho preso un antistaminico e cosi ho continuato per 2-3 gg. Ovviamente da allora ho bandito augmentin. Peró resto col dubbio... Puo tale antibiotico dare reazioni di questo tipo? Un esantema dopo giorni e poi una reazione cosi rapida alla terza assunzione? Puó capitare con altri antibiotici? Sono preoccupata perche al momento sono in dolce attesa e spero di non dover fare uso di antibiotici per questi mesi!
Grazie per l'attenzione e complimenti per questo ottimo servizio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Valenti
24% attività
8% attualità
12% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Purtroppo sì! L'Augmentin può dare reazioni di questo tipo, inoltre deve considerare che è possibile allergia crociata con penicillina G e cefalosporine.
Le eventuali reazioni sfavorevoli con l’impiego delle penicilline in genere sono essenzialmente limitate agli accennati fenomeni di ipersensibilità: eruzioni cutanee a tipo di eritema multiforme o maculopapuloso, prurito, orticaria e glossite, anche se si sono verificate reazioni più serie.
Le sconsiglio assolutamente di fare uso di Augmentin, (Amoxicillina + Acido Clavulanico) ed ovviamente tutti gli altri nomi commerciali che hanno gli stessi principi attivi, (neoduplamox, clavulin...) per non correre il rischio di reazioni ben peggiori.
Faccia sempre presente al suo medico che ha avuto questa reazione ogni volta che le prescriverà un antibiotico.
Inoltre consideri che gli antibiotici sono "sconsigliati" almeno nelle prime 10 settimane di gravidanza.
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille dottore.
Non avendo mai avuto reazioni a farmaci, gli episodi indicati hanno suscitato in me parecchie preoccupazioni.
Secondo la sua esperienza, la reazione all'antibiotico puó essere stata scatenata dall'uso concomitante di antifiammatori ( per il mal di denti)in quel periodo?
Oppure si verifica a prescindere?
Mi consiglia di fare al termine della gravidanza prove allergiche specifiche?

Grazie mille per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Salvatore Valenti
24% attività
8% attualità
12% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Non penso che l'uso degli antinfiammatori possa aver causato il problema.
Piuttosto ritengo utile una visita allergologica per definire meglio l'accaduto. Uno specialista potrà visitarla e chiarire meglio che tipo di farmaci potrà usare, o non, in futuro.
Le auguro una serena gravidanza.