Utente 378XXX
Gentili dottori,
io e mio marito abbiamo iniziato a svolgere degli esami approfonditi per valutare la nostra situazione fisiologica in prospettiva di una gravidanza che non arrivava.
Dopo l'esito dello spermiogramma: rari spermatozoi immobili
abbiamo capito che la situazione è molto seria.
Ci siamo rivolti ad uno specialista nella riproduzione umana che ci ha spiegato la situazione e prescritto ulteriori indagini ormonali e genetici per mio marito.
Stamattina i primi risultati:

FSH: 38,5 (11,8 valore di riferimento)
LH: 12 ( 6/8 valore di riferimento)
PROLATTINA: 456 (392 valore di riferimento)

Come devo interpretare questi valori???
Resto in attesa di un Vs. riscontro.



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
quell' FSH tanto alto non lascia presagire granchè di buono. La prolattina non è granchè alta. Magari sarebbe utile avere anche un testosterone totale ed un 17 beta 2 estradiolo poichè LH alto: LH fa produrre testosterone.
Magari li si troverebbe qualche cosa cui attaccarsi. Ma bisogna vedere tutto il complesso delle cose. Così siamo nel pallone.
[#2] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la sua risposta dottore.... Il valore del testosterone è di 633 (valori di riferimento 219/829). Con questo quadro ritiene inutile provare con la TESE?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Avevo detto anche 17 beta 2 estradiolo. Poi se ha spermatozoi njell' eiaculato non vedo la necessità di andarli a prenjdere nel testicolo.
[#4] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Gent.mo dott. Cavallini,
abbiamo fatto tutti gli esami che ci sono stati prescritti ma non ho trovato il 17 beta estradiolo.
Abbiamo eseguito due spermiogramma ma nell'eiaculato non è risultata la presenza di spermatozoi e quindi non ci resta che provare con le tecniche chirurgiche.
TESE o microTESE? questo il nostro dilemma!!!
Abbiamo consultato due specialisti:
- il primo sostiene che dovremmo procedere con TESE perché la microTESE non garantisce dei buoni risultati e quindi è inutile aprire in due il tescicolo. Verrebbe prima eseguita una ecografica per individuare le zone maggiormente vascolarizzate e successivamente si prosegue con la TESE;
- il secondo ritiene che la microTESE sarebbe la sola strada valida da percorrere, almeno nel nostro caso.
Ha prescritto una cura ormonale per la maturazione degli spermatozoi di circa 3 mesi con successivo intervento chirurgico.
Ovviamente in questo momento siamo disorientati perché non sappiamo quale possa essere la strada giusta da percorrere.
Cosa ci consigliate???
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte che vorrete darci.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
l' eiaculato rappresenta il lavoro di tutto il testicolo, TESE e MicroTESE solo di ujna sezione e neanche tanto grande, per cui trovare spermatozoi nell' eiaculato non sighnifica automaticamente che si trovino con TESE o NicroTese.
Per cui io consiglio:
nessuna delle due,
uso di spermatozoi freschi dall' eiaculato,
e selezione spermatica IMSI o birifrangenza
[#6] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore,negli ultimi due spermiogramma nell'eiaculato non sono stati trovati spermatozoi quindi non possiamo procedere con selezione spermatica, è corretto? Oppure non ho ben compreso in cosa consiste questa nuova tecnica? Può spiegarmi gentilmente?
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

è ovvio che gli spermatozoi eiaculati siano "migliori" ma quando non ce ne sono bisogna cercarli nell'epididimo o nei testicoli.
La TESE è una procedura , abbastanza semplice che potrebbe consentire di ritrovare spermatozoi mobili da crioconservare per una ICSI, si può effettuare con aspirazioni multiple , in anestesia locale o con prelievi bioptici multipli effettuabili in sala operatoria con una semplice anestesia locale
Una volta recuperati alcuni spermatozoi, la possibilità di una gravidanza è possibile
cari saluti
[#8] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore, la ringrazio per la sua risposta.
Quindi Lei ritiene sia meglio intervenire con una TESE rispetto ad una microTESE?
I miei dubbi nascono perché leggendo degli articoli in merito mi sembra di aver capito che nel prelievo tramite procedura TESE viene prelevato più tessuto dai testicoli e quindi con esso anche le cellule che producono il testosterone, inoltre i vasi sanguinei subiscono delle rotture.
Mentre la microTESE sarebbe più mirata nel prelievo ma sicuramente più delicata come intervento.
Siamo molto disorientati sul tipo di procedura da scegliere.
Ed ovviamente vorrei tutelare quanto più possibile la salute e lo stato psicologico di mio marito, data la situazione di per sé molto difficile.
Saluti.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Suo primo post Dopo l'esito dello spermiogramma: rari spermatozoi immobili
Sua replica #6 negli ultimi due spermiogramma nell'eiaculato non sono stati trovati.
Queste due notizie sono fortemente antitetiche sarebbe il caso di decidersi quale è quella buona.
[#10] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Gent.mo dr. Cavallini,
purtroppo corrisponde a realtà....nel primo spermiogramma che abbiamo effettuato(eseguito in un laboratorio di analisi standard) risultavano rari spermatozoi mentre nei due successivi (eseguiti in un centro di riproduzione assistita) non è stato trovato nulla.
Dopo questi ultimi due tentativi il medico ci ha sconsigliato di eseguirne un altro perché il risultato era chiaro.
Ora dovremmo decidere con quale procedura proseguire...ma nel nostro caso cosa consiglia?
[#11] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

il fatto di aver rilevato spermatozoi, (magari solo uno!) nello sperma è indiactivo che esistono tubuli seminiferi attivi.
TESE o MicroTESE, sostanzialmente non hanno grandi differenze, a mio parere.
Non vi formalizzate troppo su questi particolari. affidatevi ad un centro PMA "serio" e parlatene con chi di dovere
cari saluti
[#12] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dott.Pozza, potrebbe indicarmi qualche centro PMA serio in Italia? È difficile capire quale sia quello serio e quale no. Noi in particolare viviamo in Puglia ma non abbiamo problemi a spostarci. Cordiali saluti.
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Una altra vogli specifichi più attentamente
TESE: trova meno frequentemente spermatozoi ma sono più funzionali,
Microtese: trova più frequentemente spermatozoi ma sono meno funzionanti.
Risultato di bimbi di in braccio: pressochè paritario.