Utente 391XXX
Buongiorno gentilissimi dottori , mia madre avverte da 4 giorni dolori al fianco sinistro che si irradiano fino all'inguine , classificati come coliche renali . Ha seguito una terapia che prevedeva 2 punture di spasmex al giorno per due giorni , una compressa di Dicloreum e 10 ml di Renalit -combi per 5 giorni . Ha effettuato un'ecografia ai reni , la cui diagnosi è stata: " presenza di piccole cisti parapieliche e microlitiasi. Tuttavia sospendendo le punture di spasmex si sono presentate nuovamente le coliche renali e minzione frequente . Potrebbero essere necessari ulteriori esami ? A cosa potrebbero essere dovute queste coliche ? Il quadro è preoccupante ? Cordiali saluti , attendo vostre risposte.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Penso sia il caso di far rivalutare Sua madre da personale medico. E' importante chiarire la tipologia del dolore, se c'è febbre ed eventualmente ripetere esami ematochimici di base ed esame urine.
Lei chiede se il quaro è grave: non sembrerebbe, ossia potrebbe trattarsi di una colica renale tipica oppure una infezione delle vie urinarie che coinvolge il rene sinistro. Di più non è possibile dire in queste condizioni, mentre è importante cercare di capire con una visita perchè Sua madre ha ancora una sintomatologia piuttosto marcata. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la disponibilità . Non vi è febbre ,solo coliche renali e minzione frequente. Le coliche potrebbero essere causate da microlitiasi? Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Aggiungerei che ad occhio nudo le urine non presentano alcuna traccia di sangue .